Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

La QPA entra nella FifPro

La QPA entra nella FifPro

L'Associazione dei calciatori del Qatar ha incontrato una delegazione dell'Associazione internazionale dei giocatori professionisti: si va verso l'ingresso nella FifPro.

Sullo stesso argomento

 Andrea Ramazzotti

martedì 9 gennaio 2018 01:26

MILANO - L’Associazione dei calciatori del Qatar ha incontrato in settimana una delegazione della FIFPro, l’Associazione internazionale dei giocatori professionisti, per discutere iniziative atte ad allineare gli standard della QPA con quelli della FifPro. Appurati i recenti miglioramenti nel rapporto tra le organizzazioni dei lavoratori (ILO) e il Governo del Qatar, un accordo triennale per un piano di riforme che permettano di fare progressi sotto il profilo delle riforme nel mondo del lavoro, il presidente di Fifpro, Philippe Piat, ha spiegato: “Dell’accordo tra l’ILO e il Qatar beneficeranno, in quanto lavoratori dipendenti, anche i giocatori della QPA, la prima associazione di calciatori professionisti del Qatar. Il Mondiale del 2022 sta ispirando un grande processo di sviluppo in Qatar FIFA e la manifestazione sarà un successo. Noi come FIFPro lavoreremo insieme a tutte le componenti del mondo del calcio in Qatar per contribuire a questo successo. La QPA ha illustrato alla FIFPro che nel mondo del calcio le riforme saranno ancora più rilevanti rispetto a quelle nel mondo del lavoro: grazie a un accordo tra importanti membri del governo del Qatar e i vertici della QPA e della Qatar Stars League (QSL) il ‘Kafala’ system sarà rimpiazzato da un contratto collettivo per i calciatori. “Siamo contenti di vedere la fine delle restrizioni di movimento dei giocatori - ha detto Piat - e aumentando i diritti dei giocatori, è possibile creare una base per lo sviluppo del gioco in Qatar. E’ fondamentale che i calciatori siano rappresentati adeguatamente e se questo succederà, la QPA diventerà membro della Fifpro nel Board Meeting a inizio febbraio”. La FIFPro e la QPA hanno anche annunciato la soluzione della lunga disputa tra il giocatore franco-algerino, Zahir Belounis, e l’El-Jaish Sports Club. Belounis aveva lasciato il Qatar alla fine del 2013 e non era stato pagato. Soddisfatti i vertici della QPA. “Abbiamo lavorato duramente per far sì che la QPA diventasse parte integrante con la famiglia del calcio del Qatar e in particolare un’organizzazione indipendente di giocatori sul livello di quelle internazionali” ha detto Al Ansari. “Siamo felici di sentire che possiamo diventare membri della Fifpro. Per la nostra organizzazione è un passo importante”.

Articoli correlati

Commenti