Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

A Melidoni il quarto premio Colalucci

A Melidoni il quarto premio Colalucci
© LaPresse

Venerdì il presidente del Coni Malagò gli consegnerà a Roma il premio ideato da Guido D'Ubaldo 

 

venerdì 27 aprile 2018 11:02

ROMA - Il premio Giuseppe Colalucci, ideato da Guido D'Ubaldo, firma storica del Corriere dello Sport e segretario nazionale dell'Ordine, è giunto alla sua quarta edizione e per ricordare uno dei più popolari giornalisti del mondo sportivo romano, il 27 aprile sarà premiato Gianni Melidoni storico capo della redazione sportiva del Messaggero. Personaggio popolare del giornalismo sportivo della capitale, Colalucci ha lavorato al Giornale d'Italia ed è stato il fondatore del settimanale satirico-sportivo "Il Tifone". Titolare per dieci anni sul "Corriere dello Sport-Stadio" della rubrica "L'Angolo Acuto", Colalucci è stato anche capo ufficio stampa della Roma e viene considerato decisivo proprio un suo intervento per l’ingaggio di Helenio Herrera sulla panchina della Roma del 1968.

Nelle precedenti edizioni, il premio è stato assegnato a Carlo Paris, ex direttore di Rai Sport, Franco Melli, firma del Corriere della Sera, Fabrizio Roncone, scrittore e inviato del Corriere della Sera, Piero Mei ex responsabile dello sport del Il Messaggero e Fabrizio Bocca, ex capo della redazione sportiva de la Repubblica.

Venerdì 27 aprile nella splendida cornice dello Zodiaco, storica terrazza che affaccia su Roma, sarà il presidente del Coni Giovanni Malagò a consegnare il riconoscimento.

Un appuntamento che vedrà protagonisti alcuni dei volti più conosciuti del calcio di oggi. Alla serata interverranno dirigenti, ex calciatori, personaggi del mondo dello spettacolo e giornalisti che daranno vita a un talk show sulla figura dell'avvocato Colalucci. Tra i premiati della manifestazione che ha ottenuto il patrocinio dell’Ordine Regionale del Lazio, l’allenatore della Roma Eusebio Di Francesco e il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero.

Articoli correlati

Commenti