Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calcio
0

Champions League: Salah, Mané e il caso Ramadan prima della finale

Tiene banco la clamorosa scelta delle due stelle del Liverpool di osservare il digiuno sacro anche per la finale di Kiev. Intanto nel mondo si moltiplicano i messaggi social dei tanti giocatori devoti all'Islam

1 di 3 Successiva

Champions League: Salah, Mané e il caso Ramadan prima della finale

ROMA - Si avvicina la finale di Champions League tra Real Madrid e Liverpool e tiene banco il caso Ramadan. Secondo fonti vicine ai giocatori le stelle del Liverpool Salah e Mané non hanno interrotto il digiuno nei giorni precedenti e non lo faranno neanche nelle ore prima del match più importante della stagione. L'egiziano e il senegalese infatti è un musulmano devoto, osservano scrupolosamente i precetti della propria religione, ma si pensava che vista l'importanza dell'appuntamento avrebbero usufruito dell'esenzione concessa agli sportivi di alto livello in caso di eventi importanti. Sabato dunque rimarranno a digiuno fino a poco prima del fischio d'inizio: stando alle previsioni sul tramonto del sole in Ucraina, avranno a disposizione poco più di mezz'ora per nutrirsi e idratarsi. 

1 di 3 Successiva
Vedi tutte le news di Calcio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti