Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Ligue 1, a Mediapro i diritti tv: offerta più alta di quella per la A 
© Getty Images
Calcio
0

Ligue 1, a Mediapro i diritti tv: offerta più alta di quella per la A 

Finisce l'era di Canal + che dal 2020 non trasmetterà più il campionato francese. La Lega incassa 1,153 miliardi di euro l'anno

TORINO - Colpo di scena in Francia. Finisce l'era di Canal + che dal 2020 non trasmetterà più le partite della Ligue 1: il bando dei diritti televisivi dal 2020 al 2024 infatti è stato vinto da Mediapro e da BeIn Sports che si sono aggiudicati i bandi principali. La Lega francese incasserà un totale di 1,153 miliardi di euro l'anno e quindi supererà la cifra che la Serie A prenderebbe da MediaPro che aveva vinto il bando con 1,05 miliardi di euro per il triennio 2018-21. Si tratta di un record storico per la Ligue 1: rispetto all'accordo vigente in Francia, il balzo è del 60%.

"Ci chiedono un tipo di garanzie che nessuno ci aveva mai richiesto né qua in Spagna, né in Francia, né per la Champions League, né in nessun altro posto". Così il presidente di Mediapro, Jaume Roures, ha commentato la delibera approvata ieri dalla Lega Serie A per la risoluzione per inadempienza del contratto, efficace in sette giorni. E' l'ultimo termine entro il quale la società spagnola, che ha vinto il bando per rivendere i diritti tv del campionato italiano, può mettersi in regola presentando la fideiussione da 1,2 miliardi di euro. "Ci hanno dato un termine di una settimana per presentare delle garanzie ma non ci hanno tolto i diritti tv" ha spiegato Roures in una dichiarazione all'agenzia spagnola Europe Press, ammettendo che "entro una settimana può essere".

Vedi tutte le news di Calcio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti