Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Il Milan in Russia per Gelson Martins
© EPA
Calcio
0

Il Milan in Russia per Gelson Martins

Mirabelli e Gattuso sono al Mondiale: serve un abile lavoro diplomatico

ROMA - Un’occasione. Per il Milan, ma non solo. Gelson Martins, gioiellino dello Sporting Lisbona, fa parte del gruppo di giocatori che ha chiesto la rescissione dal club. In tutto, siamo ormai arrivati a sei elementi: prima Podence e Rui Patricio, quindi Bruno Fernandes, William Carvalho e appunto Gelson Martins, poi nelle ultime ore anche Bas Dost. All’elenco, peraltro, va aggiunto pure Jorge Jesus, l’allenatore, che si è già accasato all’Al-Hilal. Per tutti la stessa motivazione, vale a dire l’aggressione subìta lo scorso 15 maggio nel centro sportivo del club da un gruppo di tifosi incappucciati, con conseguenze fisiche in particolare per l’attaccante Bas Dost, ferito alla testa. Tutti i giocatori saranno liberi di accettare offerte da qualsiasi squadra.

Fassone: "Modello della famiglia Agnelli si è rivelato vincente"

AL POSTO DI SUSO - Ebbene, Gelson Martins è uno dei pezzi pregiati del gruppo: esterno offensivo di fascia destra, 23 anni appena compiuti, ha concluso la stagione con 12 reti e 13 assist in 52 apparizioni. Insomma, numeri importanti, che evidentemente sono da tempo finiti sul taccuino di Mirabelli. Il problema è che, abbassandosi il prezzo, aumenterà anche la concorrenza. L’Arsenal ci aveva già fatto un pensierino, ma è chiaro che dalla Premier aumenteranno le proposte. Difficile però che le big inglesi gli possano offrire pure il posto da titolare. E allora il Milan potrebbe fare leva proprio su questo. A patto, ovviamente, che parta Suso.

Leggi il resto dell'articolo sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Vedi tutte le news di Calcio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti