Liga

Vedi Tutte
Liga

Liga, il Real Madrid non si ferma più: 5-2 all’Osasuna

Liga, il Real Madrid non si ferma più: 5-2 all’Osasuna
© EPA

Terzo successo in altrettante esibizioni di campionato per i ragazzi di Zidane, che sbrigano la pratica Osasuna senza troppi patemi. Subito in gol Cristiano Ronaldo, al debutto stagionale

 Andrea De Pauli

sabato 10 settembre 2016 17:48

MADRID (SPAGNA) - Prosegue la marcia inesorabile del Real Madrid, che nonostante il moderato turn over in vista dell’ouverture di Champions con lo Sporting Lisbona di mercoledì prossimo, supera in scioltezza il più che modesto Osasuna. Gara subito in discesa per i blancos, che si portano in vantaggio dopo appena cinque minuti con il redivivo Cristiano Ronaldo, che ricompare a 62 giorni dall’infortunio al ginocchio sofferto nella vittoriosa finalissima dell’Europeo di Parigi.

PRIMA VITTORIA PER L'ATLETICO

CR7 C’È - Neanche il tempo di prendere atto della presenza di Danilo e Nacho, larghi nelle retrovie, e la conferma di Kovacic a centrocampo, che il Real Madrid è già avanti, proprio con l’attesissimo Cristiano Ronaldo, che ci mette esattamente 333 secondi per festeggiare la prima rete personale della stagione, su centro rasoterra di Gareth Bale. È festa grande al Bernabéu, che applaude il proprio beniamino, che ricompare finalmente sulla sinistra di un attacco completato da Alvaro Morata. L’Osasuna abbozza una timida quanto sterile reazione, ma crolla al termine di un primo tempo in cui incassa, nel giro di pochi minuti, il raddoppio di Danilo, lesto nell’approfittare di una difettosa respinta dell’estremo difensore ospite Nauzet su una precedente conclusione di Morata, e il terzo centro di un imperioso Sergio Ramos, che svetta a centro area sugli sviluppi di un angolo.

FUOCHI D’ARTIFICIO - Nella ripresa i blancos non mollano la presa e prendono il largo. Dopo una decina di minuti tocca festeggiare a Pepe, che piega le mani del tutt’altro che impeccabile Nauzet su una nuova giocata d’angolo. Un’altra manciata di minuti e si aggiunge alla lista dei goleador di giornata anche Modric, che trova uno splendido destro da fuori area. Applausi scroscianti per il croato, che cede immediatamente dopo il posto a Marco Asensio. Ancora qualche giro di lancette e i navarri vanno a segno con Oriol Riera, che trova la capocciata vincente. Il piccolo contrattempo non smorza l’entusiasmo degli aficionados blancos, che si spellano le mani al momento della staffetta tra Cristiano Ronaldo e Benzema. Le emozioni non sono finite e il signor Fernandez Borbalan smorza la gioia per il possibile 5-2 di Oier per concedere il rigore per un precedente fallo in area su Jaime Romero. Sul dischetto si presenta, Roberto Torres, che però si fa respingere l’esecuzione da Kiko Casilla. Rete rimandata di qualche minuto, visto che dopo una clamorosa traversa di Benzema sull’altro fronte, l’Osasuna colpisce al 33’ con una spettacolare capocciata di Unai Garcia. C’è ancora il tempo per il secondo giallo sventolato sotto il naso del romanista mancato Nacho e per un nuovo legno colpito da Benzema, prima del fischio finale. Tre su tre per i blancos. Il Real vola.

@andydepauli

¡Qué Viva España!

Articoli correlati

Commenti