Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Liga

Vedi Tutte
Liga

Real, vittoria prima del Bayern: 2-1 al Leganes con i rincalzi

Real, vittoria prima del Bayern: 2-1 al Leganes con i rincalzi
© AFPS

Nonostante il corposo turn-over deciso da Zidane in vista del ritorno di Champions di martedì prossimo con il Bayern, i blancos s'impongono nel derby con i ragazzi di Asier Garitano e si riportano a -1 dall'Atletico. Domani primo match-point scudetto per il Barça

 Andrea De Pauli

sabato 28 aprile 2018 20:26

MADRID (SPAGNA) - Nuovo successo per un Real Madrid a dir poco sperimentale, che a tre giorni dal big match di Champions con il Bayern Monaco ha la meglio nel piccolo derby con il Leganes. Blancos avanti di due reti nel primo tempo, grazie a una conclusione acrobatica di un pimpante Gareth Bale e a un tocco sotto porta di Borja Mayoral. Nella ripresa arriva il 2-1 di Brasanac, che costringe i campioni d’Europa a soffrire fino al fischio finale. Merengues a -1 dai cugini dell’Atletico, che occupano il secondo posto.

TUTTO SULLA LIGA

TURNO OVER BLANCO - Basta dare un’occhiata alla formazione per capire che Zidane ha già in testa il ritorno delle semifinali di Champions con il Bayern, dove dovrà difendere il prezioso 2-1 corsaro ottenuto all’Allianz Arena. Oltre agli indisponibili Carvajal, Isco e Nacho, così, non si vedono in campo Sergio Ramos e Cristiano Ronaldo, esclusi direttamente dalla lista dei convocati, oltre ai vari Marcelo, Modric e Kroos, che partono dalla panchina. Tra i rincalzi anche il portiere titolare Keylor Navas, che cede il posto a Kiko Casilla. Nuova occasione per mettersi in mostra, pertanto, per ragazzotti di belle speranze come Achraf, Marcos Llorente e Dani Ceballos, oltre che per Bale e Benzema, protagonisti, al momento, di una stagione tutt’altro che memorabile.

COMPITINO - Nonostante l’ampio ricorso alle rotazioni, i blancos passano già all’8’, grazie a un’astuta deviazione acrobatica di Bale, che si getta come un falco su una ribattuta di Zaldua su un precedente tentativo di Benzema. 12º gol in Liga per il gallese. Una volta avanti, però, i blancos mollano la presa, concedendo numerose occasioni al Leganes. La più ghiotta capita allo sciagurato Guerrero, che fallisce un agevole colpo di tacco a pochi centimetri dalla linea di porta. Ci si mette, poi, anche un po’ di sorte per i blancos, che vedono un’involontaria deviazione del vice Marcelo, Theo, scheggiare il palo alla sinistra di Kiko Casilla, e un tiro dal limite di Amrabat accarezzare la faccia superiore della traversa. Proprio allo scadere della prima frazione, poi, arriva la zampata di Borja Mayoral che vale il raddoppio per le merengues. A metà ripresa, una dormita collettiva della retroguardia madridista permette a Brasanac di fissare il definitivo 2-1. I blancos chiudono con qualche sofferenza di troppo, ma a partire da ora possono concentrarsi sul Bayern.

CONTO ALLA ROVESCIA - Domani tocca ad Atletico e Barcellona. I colchoneros visitano un ormai tranquillo Alaves con l’obiettivo di far propria l’intera posta in palio e rimandare, almeno di qualche ora, la conquista del 25º scudetto da parte dei blaugrana. Ai ragazzi di Valverde, infatti, sarà sufficiente un solo punto nella tana del disperato Deportivo La Coruña di Clarence Seedorf per certificare, comunque, un successo ormai scontato e completare, così, un nuovo doblete, in virtù del recente successo sul Siviglia nella finalissima di Coppa del Re. Trionfo a cui Messi e compagni potrebbero arrivare da imbattuti nel torneo, visto che nelle 33 giornate fin qui disputate hanno collezionato 25 vittorie, 8 pareggi e nessuna sconfitta.

@andydepauli

Articoli correlati

Commenti