Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Il Real è l’anti Barça: 3-1 nella tana dell’Atletico
© AFPS
Liga
0

Il Real è l’anti Barça: 3-1 nella tana dell’Atletico

Prova di forza dei blancos, che sbancano il Wanda Metropolitano e scavalcano i cugini al secondo posto in classifica. La gara, vibrante e caratterizzata da una forte presenza del Var, viene decisa dalle reti di Casemiro, Sergio Ramos e Bale, dopo l'illusorio pareggio di Griezmann

MADRID (SPAGNA) - L’anti Barcellona è il Real Madrid. La risposta chiara e stentorea arriva dal vibrante derby del Wanda Metropolitano, che vede il Real centrare il sorpasso sui cugini grazie alle reti di Casemiro e Sergio Ramos, dopo il momentaneo pareggio di Antoine Griezmann. Tra i grandi protagonisti del big match, il Var, che interviene in ben tre occasioni, convalidando il momentaneo pari colchonero, confermando il rigore più che dubbio guadagnato da Vinicius e annullando (giustamente) il possibile 2-2 del volenteroso Morata. Blancos a -5 dai catalani, in attesa della risposta dei ragazzi di Valverde, che domani visitano l’Athletic Bilbao.

TUTTO SULLA LIGA

FORMAZIONI DI GALA - Una grandinata di ratti di peluche accoglie l’ingresso in campo del portiere del Real Thibout Courtois, grande ex a cui i tifosi colchoneros non perdonano di aver scelto d’indossare la casacca degli eterni rivali. In occasione della sfida con il vecchio amico Solari, Simeone si affida al consolidato 4-4-2, con Morata, che debutta al Wanda Metropolitano dopo lo sfortunato esordio con la nuova camiseta nel Benito Villamarin di Siviglia, che fa coppia con l’intoccabile Griezmann. L’erede di Lopetegui, da parte sua, risponde con quello che considera ora il suo undici più in forma, nonostante l’imminente sfida Champions con l’Ajax della prossima settimana. Ancora panchina, così, per Bale, costretto tra i rincalzi dal rampante Vincius. Addirittura in tribuna Isco, bloccato da un problema alla schiena non si sa fino a che punto diplomatico.

BOTTA E RISPOSTA - Parte forte l’Atletico, che ci prova subito con un tiro da posizione defilata di Griezmann, ma ad andare subito a segno, appena varcato il quarto d’ora, è il Real, grazie a una spettacolare rovesciata di Casemiro sugli sviluppi di una giocata d’angolo. L’Atletico non incassava un gol al Wanda Metropolitano dallo scorso 24 novembre, giorno dell’1-1 interno con il Barcellona. I colchoneros non ci stanno e, una decina di minuti dopo riacciuffano il pari con Griezmann, servito da Angel Correa, che pare sottrarre la palla a Vinicius in maniera irregolare. Rete inizialmente annullata, anche perché il francese parte proprio sul filo del fuorigioco. Interviene il Var che convalida tutto, per l’indignazione dei blancos.

PROVA DI FORZA -Tutto da rifare per i campioni d’Europa, che non si buttano giù e, a cinque minuti dal termine della prima frazione guadagnano un rigore grazie a un guizzo di Vincius, atterrato da Gimenz. E anche qui interviene il Var, perché se il contatto si realizzi dentro o fuori l’area è tutt’altro che chiaro. Il signor Estrada Fernandez, comunque, conferma la decisione e l’implacabile Sergio Ramos realizza il suo 10 gol in stagione, il 6º dal dischetto. La ripresa si apre con una nuova polemica, ma il pregevole possibile pareggio di Morata, stavolta, è chiaramente viziato da un fuorigioco iniziale. Nessun dubbio neppure sul 3-1 definitivo del rincalzo extralusso Bale, che a pochi minuti dalla staffetta con Vincius, riceve da Benzema e infila un diagonale dei suoi. 6º gol in Liga, 12º complessivo per il gallese. Al 35’, poi, la gara si chiude definitivamente quando Thomas si guadagna il secondo giallo del pomeriggio e si fa cacciare. Il Real scavalca l’Atletico al secondo posto. Prossimo rivale l’Ajax.

@andydepauli

Vedi tutte le news di Liga

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti