Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Ligue 1: Rudi Garcia ritrova la vittoria, al Lione il derby del Rodano
© AP
Ligue 1
0

Ligue 1: Rudi Garcia ritrova la vittoria, al Lione il derby del Rodano

Il Marsiglia dell'ex tecnico della Roma torna al successo con l'1-0 sul campo del Caen. La squadra di Genesio batte il Saint-Etienne e sale al terzo posto

ROMA - Si chiude con un pareggio che serve poco a entrambe la sfida tra Rennes e Montpellier. I bretoni mancano il gol per la seconda volta in Ligue 1 nelle ultime 35 partite, ma tengono la porta inviolata per la terza gara di fila: non succedeva dall'aprile del 2015. Il Montpellier, che aveva sempre incassato almeno un gol nelle ultime sette trasferte, allunga a sei la striscia di gare senza vittorie in tutte le competizioni. Primo tempo equilibrato, segnato però dalla poca precisione al tiro, con una sola conclusione nello specchio per parte. Si fa male Sarr, colpito al volto dal piede alto di Aguilar, che però rimane in campo. Nella ripresa, in due minuti Ben Arfa si gioca male tre jolly per il possibile vantaggio dei bretoni: due punizione appena imprecise e in mezzo incastonata una conclusione decisa frustrata dal palo. Il Montpellier è a questo punto sesto con 32 punti, come lo Strasburgo che però ha una partita in più, il Rennes rimane ottavo.

Rennes - Montpellier: tabellino e statistiche

VINCE GARCIA - Il Marsiglia vince sul campo del Caen grazie alla rete realizzata a inizio secondo tempo da Sanson, che batte il portiere avversario con un colpo di testa su assist di Strootman. La formazione di Rudi Garcia, in superiorità numerica dal 52’ per l’espulsione di Guilbert, torna al successo dopo un periodo molto complicato in cui era riuscita ad ottenere solo due punti nelle ultime 4 partite di campionato. Non vinceva dal 25 novembre scorso. Ora i marsigliesi sono settimi a quota 31 e si avvicinano al quarto posto. Per il Caen, invece, è il secondo ko di fila interno dopo l’1-3 con il Lille del precedente turno di Ligue 1.

Caen - O.Marsiglia: tabellino e statistiche 

DERBY AL LIONE - Un finale incandescente riscrive il finale del derby del Rodano al Geoffrey Guichard. Vince in rimonta il Lione, che passa 2-1 al 96' col sesto gol in stagione di Dembélé, e scavalca al terzo posto il Saint-Etienne. Ma il grande protagonista dell'OL è il portiere Lopes che compie 7 parate: il suo primato personale, scrive L'Equipe, dal 15 marzo 2015. Il Lione resta così imbattuto in trasferta, cadono invece per la prima volta in casa i Verts. Il secondo gol stagionale in Ligue 1 di Romain Hamouma, lasciato troppo solo di colpire di testa, sblocca un primo tempo in cui i Verts lasciano al Lione il possesso palla ma non corrono veri rischi. Anzi prima dell'intervallo Monnet-Paquet accarezza il raddoppio, Lopes devia in angolo. Nella ripresa si scatena Khazri (4 gol e 4 assist in carriera contro l'Olympique) ed è ancora Lopez a salvare il Lione. Al 64' cambia la partita, fallo di mano in area di Perrin, Fekir dal dischetto non sbaglia: spiazzato Ruffier. Il suo sesto gol in stagione e pareggio aumanta la spinta della squadra di Genesio che si scopre e rischia nel finale ma Lopes salva ancora i suoi. Prima del tripudio a tempo scaduto.

GOL ALLO SCADERE  - Angers-Nantes finisce 1-0. La partita sembrava inchiodata sul risultato di 0-0 ma all'ultimo minuto i padroni di casa trovano il gol della vittoria con Fulgini, bravissimo a finalizzare un contropiede con dribbling secco sul difensore e tiro potente di destro. L'Angers vince dopo diversi risultati deludenti e aggancia così proprio la squadra ospite in classifica di Ligue 1 a quota 23 punti al quattordicesimo posto. Per il Nantes, invece, si tratta della terza sconfitta di fila dopo i ko con Nimes e Rennes.

Angers - Nantes: tabellino e statistiche

CROLLA IL DIGIONE - Continuano le difficoltà del Digione che ha vinto una delle ultime 16 partite in Ligue 1. La partita dei borgognoni, più pericolosi nel primo tempo, si complica al 34': entrata scriteriata di Amalfitano su Briand e rosso diretto. Sliti fa le spese della ristrutturazione tattica di Antoine Kombouaré che si copre con Jordan Marié e lascia Tavares unica punta nel 4-4-1. I girondini, nonostante l'uomo in più, creano un solo grande pericolo nei primi venti minuti della ripresa, un tiro di Jimmy Briand ben parato da Bobby Allain. Anche perché il Digione praticamente non esce dalla metà campo e trovare spazi diventa decisamente complicato. Serve un'intuizione per sbloccare la partita, e arriva da Kalu che si libera a sinistra e crossa per Cornelius: il danese in prestito dall'Atalanta deve solo appoggiare in rete. Il Bordeaux sale così al decimo posto.

Bordeaux - Digione: tabellino e statistiche



Vedi tutte le news di Ligue 1

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Squadra PT Squadra PT
PSG 62 Rennes 36
Lille 50 Angers 33
Lione 46 Bordeaux 31
Marsiglia 40 Nantes 27
S.Etienne 40 Tolosa 27
Montpellier 38 Monaco 22
Reims 38 Amiens 21
Nizza 37 Digione 20
Strasb. 36 Caen 19
Nîmes 36 Guingamp 14
LIGUE 1 - 25° GIORNATA
VENERDÌ 15 FEBBRAIO 2019
Nîmes - Digione 2 - 0
Lione - Guingamp 2 - 1
SABATO 16 FEBBRAIO 2019
Marsiglia - Amiens 2 - 0
Angers - Nizza 3 - 0
Monaco - Nantes 1 - 0
DOMENICA 17 FEBBRAIO 2019
Bordeaux - Tolosa 2 - 1
Caen - Strasb. 0 - 0
Lille - Montpellier 0 - 0
Reims - Rennes 2 - 0
S.Etienne - PSG 0 - 1