Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Premier League

Vedi Tutte
Premier League

RANIERI NELLA STORIA! Leicester campione d'Inghilterra grazie al Chelsea

RANIERI NELLA STORIA! Leicester campione d'Inghilterra grazie al Chelsea
© REUTERS

Doppio vantaggio degli Spurs nel primo tempo, ma poi la squadra di Hiddink reagisce e trova il pareggio con Cahill e Hazard. 

Sullo stesso argomento

 

lunedì 2 maggio 2016 22:43

LONDRA (INGHILTERR) - Il Leicester è campione d'Inghilterra per la prima volta nella storia. Il Chelsea consegna il titolo alle Foxes pareggiando in casa 2-2 contro il Tottenham. Una prestazione d'orgoglio e cuore permette ai Blues di rimontare il doppio vantaggio degli Spurs. Hazard segna la rete decisiva per eleggere Ranieri leggenda del calcio.

 

CHELSEA-TOTTENHAM 2-2: TABELLINO E STATISTICHE

PRIMO TEMPO - E' un derby e si vede. E' una sfida d'orgoglio tra due squadre che non si sono mai amate, anzi. I tifosi del Chelsea intonano il coro del Leicester canzonando gli avversari. Gli animi si scaldano subito. Molti scontri, poco gioco. Il match si sposta sul piano fisico. Nessuno molla un centimetro e l'arbitro fa fatica a sedare i duelli. I Blues sono carichissimi e decisi a consegnare il titolo alle Foxes. Un agonismo che la squadra di Hiddink ha raramente messo in campo in questa stagione. La partita si combatte tutta a centrocampo tant'è che il primo tiro arriva solo al 27', quando Fabregas non trova la via del gol per pochi centimetri. Il Tottenham risponde dopo 1 minuto con la conclusione di Son da fuori area, ma il pallone finisce lontano dallo specchio della porta. Alla mezz'ora finalmente si vede anche Diego Costa che prova a sorprendere Lloris dalla distanza, ma il portiere francese devia quel che basta per deviare in angolo. Lo scontro è accesissimo. Cahill e Terry menano a destra e a manca, sia nella loro area che in quella avversaria.

DOPPIO VANTAGGIO SPURS - Al 35', alla prima occasione utile, Harry Kane infila la porta del Chelsea partendo sul filo del fuorigioco e saltando Courtois facilmente. A questo punto gli Spurs si lanciano in avanti per cercare il raddoppio e ci vanno vicini in due occasioni nella stessa azione, prima con Lamela poi con Son. Ma la reazione dei Blues è di carattere. La squadra di Hiddink risponde agli avversari con le conclusioni di Willian e Fabregas che, però, non centrano il bersaglio. Poco prima della fine dei 45 minuti iniziali, però, il Tottenham trova la seconda rete della gara: Eriksen trova Son involato verso la porta con un passaggio filtrante che mette il coreano davanti a Begovic. Ma gli animi non si raffreddano. I giocatori reagiscono a ogni fallo e lo stesso Pochettino, allenatore degli Spurs, è costretto a entrare in campo per dividere Willian e Rose. I cartellini gialli fioccano da una parte all'altra; alla fine del primo tempo, infatti, il Tottenham ha 3 difensori ammoniti sui 4 in campo.

LA CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE

SECONDO TEMPO - Il risultato sembrerebbe una scalata proibitiva per chiunque, ma il Chelsea inizia il secondo tempo con lo spirito di chi vuole recuperare la partita. Hiddink inserisce Hazard per dare slancio alla manovra offensiva e il belga mette subito in difficoltà la difesa degli Spurs con le sue fiammate. Ma i blues commettono troppi errori per pensare di mettere alle strette una difesa collaudata come quella del Tottenham.

CAHILL ACCORCIA - Al 58', però, il Chelsea sfrutta un calcio d'angolo e accorcia le distanze con Cahill che è lucidissimo a stoppare e tirare in area di rigore, nonostante i molti avversari a disturbarlo. Da questo momento la partita cambia completamente. Il Chelsea trova fluidità e occupa costantemente la trequarti avversaria. Hazard è la chiave di volta, molto più propositivo di Pedro. I Blues si avvicinano al gol prima con Willian, poi con Costa, ma Lloris risponde bene alle conclusioni. Al 73' il Chelsea torna pericolosissimo: dalla sinistra Hazard mette un cross rasoterra che Diego Costa non riesce a deviare per un soffio. Il Tottenham, però, non rimane a guardare: gli Spurs creano, ma Mason e Eriksen sono imprecisi e Begovic può intervenire. E' una lotta continua.

HAZARD CONSEGNA LA PREMIER - I giocatori del Chelsea battagliano su ogni pallone e Hazard, all'84', trova il gol gioiello che consegna la Premier League al Leicester. Se possibile la partita si scalda ancora di più. I giocatori del Tottenham iniziano a picchiare gli avversari. Lamela tira un pestone intenzionale sulla mano di Fabregas, Dier atterra Hazard con un intervento da dietro in gamba tesa. L'arbitro, incredibilmente, estrae solo dei cartellini gialli. Fino al 90' è solo una rissa. Gli Spurs non accettano di aver perso la Premier e si accaniscono sugli avversari. Ma il verdetto è uno: il Leicester è campione d'Inghilterra. 

PER LA STAMPA E' VARDY IL GIOCATORE DELL'ANNO 

Articoli correlati

Commenti