Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Premier League

Vedi Tutte
Premier League

Premier League: diretta Manchester United-Manchester City, formazioni ufficiali

Premier League: diretta Manchester United-Manchester City, formazioni ufficiali
© Getty Images

Dietro l’attesissimo confronto tra Mourinho e Guardiola c’è anche la sfida tra due squadre dal valore stellare: in campo oggi alle 13.30. Segui il match in diretta sul Corrieredellosport.it

Sullo stesso argomento

 

sabato 10 settembre 2016 10:27

ROMA - Il derby più atteso, il più acceso, sopratutto il più ricco non solo della già sontuosa Premier League ma di tutto il mondo calcistico: oggi all’ora di pranzo è apparecchiata la super-sfida tra le due regine di Manchester. Complice la pausa per le gare internazionali, da più di una settimana in Inghilterra non si parla d’altro. Della rivalità tra i due manager, della stagione del riscatto che attende entrambe le contendenti, ma soprattutto dello strapotere economico della città di Manchester, nuova capitale mondiale del calcio. Almeno per quanto riguarda il valore delle due rose.

FORMAZIONI UFFICIALI
Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Bailly, Blind, Shaw; Pogba, Fellaini; Mkhitaryan, Rooney, Lingard; Ibrahimovic. All: Mourinho
Manchester City (4-1-3-2): Bravo; Sagna, Otamendi, Stones, Kolarov; Fernandinho, De Bruyne, Silva, Sterling; Nolito, Iheanacho. All: Guardiola

Segui la partita LIVE dalle 13.30 sul Corriere dello Sport.it

SPESE - Degno palcoscenico della stracittadina dei Paperoni, l’Old Trafford, la nuova casa di José Mourinho. Chiamato a rispolverare il blasone dei Red Devils, l’ormai ex Special One in estate ha speso 145 milioni di sterline (più di 172 milioni di euro) per cancellare le due opache stagioni sotto la guida di Louis Van Gaal. Oltre a Pogba, il giocatore più pagato di sempre, sono arrivati Mkhitaryan, il difensore Bailly e - a parametro zero - Ibrahimovic, già leader indiscusso dello spogliatoio. Ancor più esorbitante è stato il mercato del City che aveva firmato il primo colpo di mercato già in primavera, convincendo Pep Guardiola a lasciare il Bayern per il Nord Inghilterra. Diversa la filosofia seguita dai dirigenti dei Citizens che hanno investito 168 milioni di sterline (poco meno di 200 milioni di euro) per puntellare la rosa di giovani di talento, da Stones (il difensore inglese più pagato di sempre) a Sané, da Gundogan a Nolito al brasiliano Gabriel Jesus che arriverà solo in gennaio.

 

Articoli correlati

Commenti