Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Premier League

Vedi Tutte
Premier League

Le big d'Europa pagano il viaggio ai sudamericani. E Willian ci rimane male

Le big d'Europa pagano il viaggio ai sudamericani. E Willian ci rimane male
© REUTERS

La stampa inglese: Liverpool, City e Psg condividono le spese di un jet privato per riavere il prima possibile i giocatori. Chelsea e Arsenal rinunciano

Sullo stesso argomento

 

giovedì 17 novembre 2016 09:59

ROMA - Si sa: i club non amano (eufemismo) gli impegni internazionali dei propri giocatori con le nazionali. Così, chi può, si attrezza per riaverli a disposizione nel più breve tempo possibile. Basta pagare... Il Daily Mail racconta che Liverpool, Manchester City e Psg si sono messe d'accordo per dividere i costi di un jet privato che ha riportato in Europa i giocatori sudamericani. Costo del volo: 120.000 sterline. 

A TERRA - Secondo il giornale inglese, però, Willian c'è rimasto male. Il brasiliano del Chelsea infatti si è dovuto accontentare di un semplice volo di linea e si è chiesto perché non abbia ricevuto le stesse attenzioni a cinque stelle dei colleghi. La motivazione ufficiale è che il Chelsea gioca un giorno dopo le rivali, ma in realtà in passato la società di Abramovich (uno che non ha abituato l'ambiente al risparmio), spesso ha pagato di tasca propria il ritorno in Inghilterra dei giocatori senza battere ciglio. Stavolta no. Stesso trattamento hanno ricevuto i giocatori dell'Arsenal Alexis Sanchez e David Ospina. Una fonte dell'Arsenal avrebbe spiegato che «alcuni giocatori preferiscono viaggiare con i voli commerciali...». E arrivare uno o più giorni dopo. 

TUTTO SULLA PREMIER

Articoli correlati

Commenti