Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Wolverhampton-City 1-1, i pali e un gol irregolare frenano Guardiola
© Getty Images
Premier League
0

Wolverhampton-City 1-1, i pali e un gol irregolare frenano Guardiola

I campioni d'Inghilterra collezionano 3 legni e replicano con Laporte alla rete di braccio di Boly. Tris dell'Arsenal al West Ham, Liverpool ok con il solito Salah

ROMA - Il Wolverhampton si conferma neopromossa solida e dal gioco interessante costringendo il Manchester City alla prima frenata della stagione. La squadra di Guardiola fa un passo indietro rispetto alle prime uscite a livello di gioco ma esce dal Molineux Stadium con la rabbia in corpo a causa della rete di braccio di Boly. Nel primo tempo le emozioni principali si concentrano intorno alla boa di metà frazione: al 20' viene annullato un gol a Jimenez sugli sviluppi di un'azione nata da un errore di Kompany (alla 250esima gara di Premier). Passa qualche secondo e in area sbuca su una palla deviata Agüero e stampa la palla sul palo. Neanche il tempo di fare un sospiro di sollievo che i padroni di casa tremano ancora: Sterling inventa un destro da fuori destinato all'incrocio ma Rui Patricio risponde con una parata-capolavoro e manda la palla sulla traversa.

POLEMICHE - La ripresa si apre con un'altra fiammata del Wolverhampton: Costa fa breccia nella difesa del City e poi da posizione defilata sbatte sulla reattività di Ederson. E' il preludio del gol che arriva qualche istante dopo: Moutinho pennella il cross da sinistra, Doherty sfiora leggermente la palla che Boly infila in porta di braccio. La Var non c'è, l'arbitro non si accorge dell'irregolarità e convalida. Il City si riversa nella metà campo avversaria e David Silva chiede invano un calcio di rigore dopo esser stato buttato a terra al momento del tiro. La reazione si materializza comunque al 69': Gundogan affresca su punizione da destra, Laporte sbuca in area senza marcature e infiocchetta un colpo di testa ineluttabile. Il City va in forcing e al 77' sfiora il raddoppio: il cross splendido di Mendy dalla sinistra illumina Gabriel Jesus che però non angola e facilita il compito di Patricio. Nel finale sono i Wolves a pensare al colpaccio: Traoré crossa da destra per Diogo Jota che fa tremare il City sfiorando la traversa. Al 95' l'ultimo brivido: Agüero sprigiona un missile terra-aria su punizione e coglie la parte alta della traversa. E' il terzo legno di giornata: Guardiola può sicuramente recriminare per la sfortuna e il gol irregolare ma la neopromossa non ha certo demeritato. Rispetto alle prime uscite i campioni d'Inghilterra sono stati molto meno continui in avanti e troppo traballanti dietro.

TRIS ARSENAL – L’Arsenal va sotto dopo 25 minuti con il gol di Arnautovic ma poi demolisce il West Ham: all’Emirates finisce 3-1 per la squadra di Emery grazie alle reti di Monreal, Diop (autogol) e alla firma – in pieno recupero – di Welbeck. Maguire al 92’ regala i tre punti al Leicester, che torna vittorioso dalla trasferta contro il Southampton (2-1) mentre terminano in parità le sfide tra Huddersfield e Cardiff (0-0) e tra Bournemouth ed Everton (2-2). Il posticipo delle 18:30 tra Liverpool e Brighton va ai Reds che passano di misura con il solito Salah: Alisson è ancora imbattuto mentre la squadra di Klopp vola in testa alla classifica in solitaria.

Vedi tutte le news di Premier League

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti