Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Manchester United-Tottenham 0-3: Lucas Moura e Kane calano il tris. Per Mourinho è crisi nera
© EPA
Manchester United
0

Manchester United-Tottenham 0-3: Lucas Moura e Kane calano il tris. Per Mourinho è crisi nera

Gli hotspurs giocano un secondo tempo perfetto e conquistano altri tre punti pesantissimi che valgono il primato in classifica

ROMA - Serviva una vittoria a Mourinho per allontanare le critiche, ma dopo la sconfitta con il Brighton ne arriva un'altra ancora più scottante. Lo United cade ancora e lo fa in casa contro un Tottenham che viaggia ad alti livelli e raccoglie altri tre punti che lo catapultano in testa alla classifica con Chelsea, Liverpool e Watford. Pochettino regala un tempo allo United, ma i Red Devils sprecano tanto e non riescono a concretizzare le occasioni costruite. Decisamente più spietati gli 'spurs', che nel secondo tempo giocano una partita perfetta: uno-due micidiale a inizio ripresa, firmato da Kane Lucas Moura, che all 84' cala il sipario siglando il terzo gol. Il Manchester si allontana ancora dalla vetta e per Mourinho è crisi piena: ora rischia la panchina.

GLI SCHIERAMENTI - Lo 'Special One' opta per un 3-5-2 cambiando molto rispetto alla partita con il Brighton. Completamente ridisegnata la difesa: Smalling, Jones e Herrera al posto di Baily, Lindelof e Young. In cabina di regia, al posto di Andreas Pereira, c'è Matic, con Shaw, Fred, Valencia e Pogba. In avanti Lingard a supporto di Lukaku. Cambia anche Pochettino: 4-3-3 con Eriksen ad agire dietro Lucas Moura e Kane, Dembelè davanti la difesa con Dier e Dele Alli esterni. Nella difesa a quattro Rose al posto di Sanchez a completare la linea con Vertonghen, Alderweireld e Trippier.

UNITED D'ATTACCO - Pronti, via e Fred dopo appena 15 secondi si rende subito pericoloso con un tiro che finisce però alla sinistra della porta difesa da Lloris. Spinta da un Old Trafford tutto esaurito, il Manchester vuole fare la partita e aumenta il pressing, che porta i suoi frutti al 16' quando Dele Alli sbaglia un retropassaggio e serve Lukaku, che dopo aver smarcato Lloris, spedisce fuori a porta vuota da posizione defilata. Erroraccio del belga che ha subito la possibilità di rifarsi: Shaw mette al centro all'indietro ma l'attaccante anche stavolta colpisce male.  Al 29' l'episodio che col Var avrebbe potuto cambiare la gara, il Tottenham reclama un calcio di rigore netto: Jones e Lucas Moura si strattonano alla ricerca della palla, una volta in area ingenuità del difensore del Manchester che con un eccesso di foga tira giù il brasiliano. Per l'arbitro è tutto regolare. Gli 'spurs' prendono coraggio e provano ad aprirsi, ma al 34' è ancora lo United a sfiorare il vantaggio con una doppia occasione.  Ci prova prima Pogba con un tiro a giro dal limite, sulla respinta corta di Lloris la difesa prova ad allontanare ma la palla finisce a Lingard, che prova un tiro sul quale Vertonghen ci mette una pezza deviando in angolo. 

TUTTO UN ALTRO TOTTENHAM - Il secondo tempo inizia con un piglio diverso. Il Tottenham cambia totalmente approccio e aggredisce alto. Al 50' si scatena l'uragano Kane che porta avanti i suoi: calcio d'angolo per gli 'spurs', il centravanti si smarca da Jones e di testa colpisce a scavalcare De Gea, è 1-0. Immediata la reazione del Manchester, che al 51'con Lukaku prova ancora da posizione defilata, Lloris è attento e respinge. I Red Devils si allungano alla ricerca del pari ma al 52' Lucas Moura raddoppia: Eriksen mette un cross basso al centro sul quale il brasiliano è bravissimo ad avventarsi anticipando due difensori. Il Manchester accusa il micidiale uno due e Mourinho decide allora di cambiare: entrano SanchezLindelöf e Fellaini per Ander Herrera, Jones e Matic. Gli effetti si vedono subito quando al 61' Lingard ha un'occasionissima che però si divora: solo al centro dell'area spara alto. Il Tottenham si riorganizza dopo lo spavento e al 66' Dele Alli prova a chiuderla: Lindelof sbaglia un retropassaggio, il centrocampista intercetta e salta De Gea, che è bravissimo a riprendere posizione e mandare fuori la conclusione. Sul calcio d'angolo successivo Kane è ancora pericolosissimo, ma di testa schiaccia troppo e la palla finisce fuori di un soffio. Mourinho suona la carica, il Manchester allora sale di intensità e crea: ci provano Lukaku, Lingard e Sanchez senza sortire nessuno effetto. Ed anzi, al 84' Lucas Moura cala il sipario sulla gara: Kane serve il brasiliano scattato sulla linea di centrocampo, che controlla, mette a sedere un difensore e esplode un destro che finisce alle spalle di De Gea, è 3-0. Finisce così, senza ulteriori sussulti, con Mourinho che lascia il campo scurissimo in volto.

Vedi tutte le news di Manchester United

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti