Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Inter, pressing sul Lione: l'obiettivo è Fekir

© REUTERS

Il francese è il top player su cui punta il club nerazzurro. Lui vuole partire ma servono 20-30 milioni di euro

Sullo stesso argomento

di Andrea Ramazzotti

mercoledì 20 maggio 2015 09:47

ROMA - Parlerà francese l’attacco dell’Inter 2015-16. Accanto ai confermati Icardi, Palacio e Shaqiri, infatti, i dirigenti nerazzurri vogliono mettere Jonathan Biabiany, praticamente già preso a parametro zero (a patto che passi le visite mediche, ma le indicazioni sono confortanti) e il top player che Mancini sogna. Doveva essere Paulo Dybala e invece potrebbe essere Nabil Fekir, ventunenne del Lione e connazionale di Biabiany. In questo momento perché troppo costose (Firmino), non del tutto convincenti per caratteristiche tecniche (Jovetic) o per i problemi avuti nelle ultime due stagioni (Lamela) sono state scartate le altre soluzioni che erano state analizzate, ma dopo il ritorno dall’Argentina di Ausilio (è rientrato in Italia ieri), il ds farà il punto della situazione con il tecnico e il dg Fassone. L’idea è quella di partire per il ritiro con la squadra più completa possibile, magari facendo qualche sforzo di mercato a giugno per i giocatori più importanti. E in questa “categoria” oltre a Fekir, rientrano Yaya Touré e Thiago Motta, i due pilastri del centrocampo che il Mancio ha scelto.

COPPIA FRANCESE - Con Biabiany l’Inter si è già portata molto avanti: ha il sì del calciatore che ad aprile si è svincolato dal Parma e adesso è solo necessario che Jonathan dimostri di aver risolvo il problema al cuore che aveva bloccato il trasferimento al Milan (si sta allenando bene). In caso contrario si punterà su Iago Falque del Genoa, ma in corso Vittorio Emanuele, sia per motivi economici sia perché è un prodotto della cantera nerazzurra, tutti fanno il tifo perché Biabiany torni a casa. Più complessa la situazione di Fekir: l’Inter ha sondato il terreno attraverso un mediatore e la risposta del Lione è stata poco incoraggiante ovvero «Non è in vendita». Fine del discorso? Assolutamente no perché il francese, proprio attraverso il canale satellitare del Lione, ha lanciato un messaggio chiaro: «Fare tutta la carriera qui? Non credo perché sono un giocatore ambizioso e voglio andare in un top club, sebbene il Lione sia una società molto importante. Resterò qualche anno ancora, ma poi...». Aulas vorrebbe tenere sia lui che Lacazette, ma non sarà semplice. L’Inter sa che serviranno tra i 20 e i 30 milioni per chiudere la trattativa, in pratica poco meno dei soldi stanziati per Dybala.

Leggi l'articolo completo

Per Approfondire

Commenti