Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Reina, per il Napoli acquisto che vale doppio

Reina, per il Napoli acquisto che vale doppio
© Bartoletti

Torna il portiere spagnolo, non solo fenomeno fra i pali ma anche uomo squadra

di Pasquale Salvione

martedì 23 giugno 2015 15:51

Non è un semplice acquisto, è un rinforzo che vale doppio. Non è solo un grande portiere, è un leader nato. Da oggi il Napoli ritrova una parte importante di se stesso, la sua anima, il suo cuore. José Manuel Reina Paez, per tutti semplicemente Pepe Reina, si riprende un ruolo rimasto vacante nell'ultimo anno azzurro: quello dell'uomo squadra.

Senza di lui non è stato lo stesso Napoli, ma non solo dal punto di vista tecnico. Pepe era il valore aggiunto, il trascinatore in campo e nello spogliatoio: esempio per i compagni, personalità da vendere, temperamento da fuoriclasse, voglia di vincere enorme. Aver fatto di tutto per riportarlo al Napoli è un'implicita ammissione di colpa della società che la scorsa stagione lo aveva fatto andare via con troppa superficialità. Il legame fra Napoli e Pepe Reina però non si è mai interrotto in questo suo anno non proprio da incorniciare al Bayern Monaco. La città lo aveva stregato, i tifosi e i compagni altrettanto. E quando De Laurentiis lo ha chiamato per farlo tornare gli si sono illuminati gli occhi, perché, per dirla alla Venditti, "certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano". 

E così, a 32 anni e nel pieno della sua maturità calcistica, Pepe Reina si riprende il suo Napoli, orfano di Benitez e con un Sarri che non vede l'ora di averlo a disposizione insieme (probabilmente) con Sepe. Dopo le turbolenze legate a Rafael e in parte anche ad Andujar, una certezza in più per una squadra che inevitabilmente sarà trasformata dal cambio tecnico e dalle conseguenti strategie di mercato. Dal portiere spagnolo partirà il processo di rivisitazione di una difesa che nelle ultime due stagioni è stato il vero punto debole del Napoli. Al nuovo allenatore il compito di sfruttare al meglio il "portero" bravo fra i pali e nelle uscite, abilissimo con i piedi e specialista nel rilanciare l'azione. Si riparte da Reina, un acquisto che vale doppio.

Per Approfondire

Commenti