Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Atalanta, ecco Petagna: tra il nonno calciatore e i modelli Vieri e Inzaghi

Calciomercato Atalanta, ecco Petagna: tra il nonno calciatore e i modelli Vieri e Inzaghi

L’attaccante classe ’95 ha effettuato stamattina le visite mediche ed è pronto a dimostrare tutto il suo valore

Sullo stesso argomento

 Francesco Guerrieri

domenica 24 gennaio 2016 13:00

ROMA - Dal Milan all’Atalanta, passando per Sampdoria, Latina, Vicenza e Ascoli. E’ già iniziata la nuova avventura di Andrea Petagna, che in tarda mattinata ha concluso le visite mediche con i nerazzurri. Nuova? Mica tanto però. L’attaccante classe 1995 da piccolo aveva già fatto dei provini con la maglia nerazzurra, poi le strade si separarono. Un ritorno al passato quindi, ma le cose sono cambiate un po’ chiaramente. Andrea nel frattempo ha girato (e tanto) tra Serie A e Serie B, ha accumulato esperienza e si è fatto le spalle larghe. Ora a Bergamo vuole diventare bomber e trascinatore della squadra di Reja, cercando quella continuità che forse gli è mancata un po’ in carriera. Con il suo arrivo, molto probabilmente la società darà il via libera a German Denis che tornerà in Argentina all’Independente.. Certo, dovrà sgomitare tra Pinilla e Monachello per trovare posto, ma grinta, voglia e impegno sicuramente non gli mancano.

NIPOTE D’ARTE - Non manca neanche il talento in casa Petagna. Andrea l’ha ereditato dal nonno Francesco, 30 anni nel calcio: 10 nella Triestina allenata da Nereo Rocco con quasi 300 partite in Serie A al fianco di Cesare Maldini. Poi diventa allenatore, si siede sulla panchina della Spal e chi scopre? Un certo… Fabio Capello. E se buon sangue non mente...

SULLE ORME DI... - I modelli da seguire ci sono e non bisogna neanche allontanarsi più di tanto: da quelle parti hanno visto crescere gente come Bobo Vieri, Pippo Inzaghi e Giampaolo Pazzini. Vere e proprie macchine da gol. Poi c’è quel Simone Zaza che oltre ad aver esordito in Serie A con l’Atalanta ha anche giocato ad Ascoli. Sì esatto, proprio come Andrea. Carriere simili, quasi a specchio: Zaza prima Atalanta e poi Ascoli, Petagna prima Ascoli e poi Atalanta. Adesso Simone gioca nella Juve, e ora anche Andrea è pronto a dimostrare il suo valore e vuole giocarsi tutte le chance per fare il grande salto: il Milan lo ha girato in prestito, segno che ancora crede nel ragazzo e che può essere lui l’attaccante rossonero del futuro. Oggi intanto è pronto per un’altra sfida: Bergamo lo ha accolto a braccia aperte, lui non vede l’ora di scendere in campo.

@francguer

Articoli correlati

Commenti