Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Inter, epurazione Mancini: cacciati 14 giocatori

Inter, epurazione Mancini: cacciati 14 giocatori
© Inter via Getty Images

Dal suo ritorno all'Inter, nel novembre del 2014, sono arrivati tanti calciatori e ne sono partiti altrettanti. Eder è l'ultimo acquisto. Santon e Montoya le ultime cessioni di questa sessione di calciomercato?

Sullo stesso argomento

 Marco Gentile

venerdì 29 gennaio 2016 11:03

MILANO- Sono 12, tra poco 14 i giocatori epurati da Roberto Mancini in questi suoi 14 mesi dal ritorno all’Inter. Andrea Ranocchia e Fredy Guarin sono gli ultimi due calciatori ad aver lasciato Appiano Gentile. Il centrale umbro ha perso fin da subito la titolarità del posto, dopo il rinnovo fino al 2019, in favore della coppia formata da Miranda e Murillo, fortemente voluti dal tecnico jesino. Il calciatore colombiano, più che indesiderato, era uno dei pochi sacrificabili sul mercato per arrivare ad Eder.

QUANTI ADDII - Mancini ha voluto rifare il look alla sua Inter che, ormai, non ha più niente a che vedere con quella ereditata nel novembre del 2014 da Walter Mazzarri. Secondo l’analisi condotta da Libero, sono dunque 14 i calciatori fatti fuori dal tecnico nerazzurro. Oltre ai già citati Guarin e Ranocchia, ci sono anche Xherdan Shaqiri, Lukas Podolski, Nemanja Vidic, Mateo Kovacic, Pablo Osvaldo, Yann M’Vila, Jonathan, Joel Obi, Hugo Campagnaro e Zdravko Kuzmanovic. Gli altri due calciatori in bilico sono Martin Montoya, arrivato in estate in prestito dal Barcellona e infine il canterano Davide Santon, rientrato alla base l’anno scorso, sempre a gennaio, dal Newcastle e in procinto di andare al Genoa o di fare il suo ritorno in Premier League.

THOHIR LO ACCONTENTA- Il Presidente Eric Thohir si è dimostrato molto disponibile con Roberto Mancini, per quanto riguarda il mercato in entrata. A gennaio del 2015 furono acquistati Shaqiri, Podolski, Brozovic e Santon. Quest’estate l’indonesiano si è superato dando mandato ad Ausilio di scatenarsi sul mercato con gli arrivi di Jovetic, Ljajic, Biabiany, Miranda, Murillo, Perisic, Montoya, Felipe Melo, Alex Telles, Kondogbia e l’ultimo arrivato Eder. 15 giocatori acquistati dall’Inter che diventeranno 17 dato che Soriano e Banega sono già stati bloccati per quest’estate, e diventeranno 18, se andranno via Montoya e Santon, perché si punterà tutto sul jolly Jacopo Sala del Verona. Dopo questo periodo di appannamento, però, l’Inter di Mancini deve tornare a fare i fatti tornando a vincere da subito. Il derby di domenica sera sarà un crocevia importante per la stagione nerazzurra. Il Presidente ha dimostrato in più di una circostanza la vicinanza alla squadra con parole di conforto e tirando fuori il portafoglio. Ora toccherà alla squadra fargli un regalo: la qualificazione alla prossima Champions League.

Articoli correlati

Commenti