Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Inter, Mancini è in crisi: i tifosi sognano il ritorno di Mourinho

Inter, Mancini è in crisi: i tifosi sognano il ritorno di Mourinho
© AP

Il tecnico jesino rischia l'addio anticipato all'Inter se dovesse fallire l'obiettivo di arrivare in Champions League. Il possibile ritorno di Mourinho ha fa sognare i tifosoi nerazzurri

Sullo stesso argomento

 Marco Gentile

lunedì 1 febbraio 2016 11:54

MILANO- Roberto Mancini nervoso, troppo nervoso. Il tecnico nerazzurro, ieri sera nel derby di Milano, è stato allontanato, ad inizio secondo tempo, dall’arbitro Damato per eccesso di proteste. Prima di uscire ha “salutato” con il dito medio alcuni tifosi rossoneri che lo stavano insultando. Infine, davanti ai microfoni è parso davvero molto irritato ed ha risposto in maniera piccata a chi gli chiedeva se l’errore di Icardi dal dischetto fosse dipeso dalle sue parole della domenica precedente dopo il pareggio contro il Carpi: “Certi gol li segnavo pure io che ho cinquant’anni…”.

SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI- L’Inter è attualmente quarta a meno uno dal terzo posto, questo è un punto a favore importante per i nerazzurri che però sembrano aver perso alcune certezze dopo la sconfitta subita contro la Lazio prima della sosta. Da quella sfida in poi nell’Inter sembra essersi rotto qualcosa nell’ingranaggio nerazzurro. Nel mese di gennaio la crisi si è palesata fin da subito e la sconfitta di ieri nel derby ha certificato che l’Inter è in crisi. Thohir ha dato in mano al tecnico jesino una formazione super competitiva che ora stenta contro qualsiasi avversario. Il suo contratto scadrà il 30 giugno del 2017 e se non dovesse centrare l’obiettivo Champions League saranno dolori sia per le casse nerazzurre che per Mancini che rischia di chiudere anzitempo la sua seconda avventura all’Inter.

IL GRANDE SOGNO- I tifosi dell’Inter sognano un altro grande ritorno: quello di José Mourinho. Il portoghese, nel 2008, prese proprio il posto di Roberto Mancini e in due stagioni alla guida dei nerazzurri vinse tutto, con la storica Tripletta del 2009-2010. Il portoghese è libero sul mercato, dopo aver risolto il suo contratto con il Chelsea e a fine stagione potrebbe prendere corpo l’ipotesi di un ritorno a Milano. Di solito si dice che le minestre riscaldate non siano mai buone come quelle precedenti e il rischio che il Mourinho bis possa essere un flop è reale e possibile. Al momento, questa ipotesi resta solo una suggestione e un sogno per il tifoso nerazzurro che grazie all’uomo di Setubal, dopo 45 anni dall’ultimo trionfo, è riuscito a riassaporare il gusto di vincere una Champions League. Mancini, per ora, è saldo al suo timone ma dovrà conquistare la piena fiducia di Thohir a fine stagione con la qualificazione alla prossima Champions.

Articoli correlati

Commenti