Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato: Milan, perché non hai ceduto José Mauri?

Calciomercato: Milan, perché non hai ceduto José Mauri?
© LaPresse

Sinisa Mihajlovic non ha mai schierato il classe 96 in campionato e il Milan lo ha sempre dichiarato incedibile. Fino a questo momento ha collezionato solo 3 presenze in Coppa Italia.

Sullo stesso argomento

 Marco Gentile

mercoledì 10 febbraio 2016 13:59

MILANO- José Mauri è approdato al Milan, a parametro zero, in estate. I rossoneri hanno battuto la concorrenza delle altre big italiane e si sono accaparrati un giocatore di sicuro talento. Fino a questo momento, però, Mauri non ha mai avuto una chance in campionato, persino Antonio Nocerino, da mesi sulla lista dei partenti ha collezionato due presenze in Serie A in questa stagione. Sinisa Mihajlovic lo considera l’ultima scelta dopo i vari Montolivo, Bertolacci, Kucka e Poli. Nonostante l’addio di Nigel de Jong, l’ex Parma non ha mai avuto la possibilità di mettersi in mostra se non in Serie A.

GUARDA I NUMERI DI MAURI IN QUESTA STAGIONE

INCEDIBILE- Mauri è molto giovane, è un classe 96 e compirà 20 anni il prossimo 16 maggio. L’italo-argentino ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno del 2019 e sia in estate, appena giunto al Milan, che durante il mercato di riparazione ha avuto diverse richieste da numerosi club italiani. Il Milan lo ha sempre dichiarato incedibile e 1ualche settimana fa il suo agente Dino Zampacorta aveva dichiarato in merito: “Mihajlovic ha detto che non è sul mercato, quindi è considerato incedibile. Abbiamo rispetto per il mister e le sue scelte ma il Presidente Berlusconi vuole vedere giovani talenti italiani e lui credo che lo sia o lo possa diventare. Il ragazzo è amareggiato per molti motivi. Ha 19 anni ed è molto maturo mentalmente: non esce, non fuma, non beve e non fa serate. Non pretende di essere titolare, ma almeno di avere a disposizione qualche minuto per mettersi in mostra”.

ERRORE DI VALUTAZIONE- José Mauri, insieme al lungodegente Menez, è l’unico giocatore di movimento della rosa del Milan a non aver collezionato nemmeno un minuto in campionato. Il classe 96 non è contento di questa situazione e avrebbe voluto essere ceduto, in prestito a gennaio, per andare a giocare con continuità. Il Bologna del suo mentore Roberto Donadoni aveva chiesto informazioni al Milan che ha preferito trattenerlo alla corte di Sinisa Mihajlovic. Contro l'Udinese, Mauri non è stato convocato per una piccolo problema muscolare ma tornerà a disposizione per la sfida di domenica contro il Genoa, anche se difficilmente scenderà in campo. Il Milan ha preferito trattenerlo, non facendolo giocare, piuttosto che fargli maturare un'altra esperienza in Serie A: se questa sia la scelta giusta o sbagliata sarà solo il tempo e la carriera di Mauri a dirlo.

Articoli correlati

Commenti