Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Silvio Batman: “Mihajlovic? Con lui Milan da scudetto”. Ma ha perso la memoria

Silvio Batman: “Mihajlovic? Con lui Milan da scudetto”. Ma ha perso la memoria
© LaPresse

“Berlusconi è come Batman”, ha detto di sé l’ex premier che, il 3 luglio 2015 presentò Sinisa in pompa magna. E a fine stagione lo esonererà

 

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 23 marzo 2016 18:21

ROMA - Oggi in tutt’altre faccende affaccendato rispetto al Milan, Silvio Berlusconi si è presentato con un vistoso paio d’occhiali a Roma per sostenere la candidatura di Guido Bertolaso a sindaco di Roma. “Berlusconi è come Batman, ha una corazza d kevlar, ha motteggiato l’ex premier. E’ probabile che negli ultimi cinque anni - tanto tempo è trascorso dall’ultimo scudetto rossonero, firmato Massimiliano Allegri - in chiave calcistica Silvio Batman abbia perso molti dei suoi poteri. Ora si accinge a cacciare Mihajlovic dopo la finale di Coppa Italia con la Juve, in programma il 21 maggio a Roma.

NUOVO TECNICO - Di Francesco è il candidato a diventare il quinto allenatore nell’arco di due anni e mezzo, evento senza precedenti nei trent’anni berlusconiani, dopo avere esonerato Allegri; preso ed esonerato Seedorf in sei mesi; preso ed esonerato Inzaghi in un anno; preso Mihajlovic avviato, suo malgrado a ricalcare le orme del predecessore. Il guaio, per il Milan, non è l’allenatore che lo guida. Il guaio sono gli errori a ripetizione commessi sul mercato, le parole dette e mai tramutate in fatti, la sistematica trasformazione del tecnico nel capro espiatorio di una strategia che ha trasformato il Milan in un guazzabuglio di buone intenzioni e pessimi risultati. Ecco perché, ripercorrendo questa stagione sull’ottovolante, è interessante rileggere le dichiarazioni più interessanti di Silvio Batman. Un po’ per celia un po’ per non morir, come suol dirsi. 

IL MILAN HA SCELTO DI FRANCESCO

MIHAJLOVIC VERSO LA LAZIO

3 luglio 2015: Silvio Berlusconi presenta Sinisa Mihajlovic: “Abbiamo preso Sinisa perché ha le qualità adatte a questo ruolo. Con la scelta di Mihajlovic possiamo dire ai tifosi che l’obiettivo è quello di combattere con la Juve per lo scudetto”.


3 ottobre 2015, in attesa del Napoli, il Milan conta 2 sconfitte nelle prime 5 partite di campionato. Silvio Berlusconi sicuro: “Penso che il Milan possa qualificarsi sicuramente alla prossima Champions League. Mihajlovic? Non avrà problemi, gli sono stato accanto anche in questi giorni, è una persona perbene e capace”.


10 ottobre 2015, il Napoli vince 4-0 a San Siro. Silvio Berlusconi rivela: “Galliani e Mihajlovic sono venuti a cena da me. Avrei potuto anche avvelenarli. Ci sarà un cambiamento immediato dalla prossima partita, il Milan tornerà a essere padrone del campo e del giuoco”.


22 ottobre 2015, il Milan perde l’edizione n.24 del Trofeo Luigi Berlusconi. L’Inter s’impone per 1-0. Silvio Berlusconi sentenzia: “Preferivo vincere. Non faccio commenti, sapete com’è la storia, quando vince si parla, quando si perde si tace”. Secondo tempo: “La Champions è un imperativo categorico. Non possiamo stare fuori da semifinali e finali di Champions. Mihajlovic è una persona forte, l’ho sempre trovato fiducioso di esprimere un buon gioco. C’è stato anche un dibattito aspro con i giocatori”.


13 dicembre 2015: il Milan pareggia a San Siro contro il Verona. Pessima Santa Lucia per MIhajlovic. Berlusconi sibila: “Sono deluso da Sinisa e dal suo Milan, una squadra poco affiatata”.


25 dicembre 2015: è Natale, ma no tutti sono più buoni. Il veleno di  Berlusconi è nel panettone: "So che domenica avete incontrato a Fiuggi i giocatori del Milan prima della partita col Frosinone. Spero che gli abbiate detto come si fa a vincere”. Così Silvio si rivolge ai ragazzi della Comunità terapeutica di Trivigliano (Frosinone) durante la  telefonata per gli auguri di Natale: “Incocciati (ex milanista presente all’evento sa che anche nel calcio si possono perdere due-tre partite e che per tornare a vincere bisogna lottare. Voi avete la fortuna di avere padre Matteo come allenatore… “.


31 gennaio 2016, il Milan vince il derby per 3-0, ma a Berlusconi non basta: “Possiamo fare ancora meglio. Come si fa a non fare i complimenti dopo un 3-0? Ma gli allenatori vivono di risultati”.


21 febbraio 2016, vigilia di Napoli-Milan: “Mihajlovic per convincermi deve vincere tutte le partite, così mi trova facilmente convinto”.


28 febbraio 2016, il Milan pareggia con il Chievo 0-0. Berlusconi sibila: “Confermare Mihajlovic? Prematuro parlarne ora. Dipende da come il Milan finirà la stagione”.


20 marzo 2016: Milan-Lazio 1-1. Ancor apriamo di seguire la partita, Berlusconi avverte: “Sono deluso dal giochetto in campo dal Milan quest’anno, spero che la situazione possa cambiare nelle ultime gare”.


Com’era la storia che “con Mihajlovic possiamo dire ai tifosi che l’obiettivo è combattere con la Juve per lo scudetto”? Silvio Batman deve avere cambiato idea.


x.j.

Articoli correlati

Commenti