Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Conte: «La valutazione di Pogba? Il Lecce mi pagò otto palloni...»

Conte: «La valutazione di Pogba? Il Lecce mi pagò otto palloni...»
© REUTERS

Il tecnico del Chelsea: «Tre di questi erano anche sgonfi. Ringrazio mio padre perché è stato molto duro con me»

Sullo stesso argomento

 

lunedì 8 agosto 2016 15:32

LONDRA - La valutazione record di Paul Pogba fa sorridere Antonio Conte ricordando come a 13 anni il Lecce abbia acquisito il suo cartellino con otto palloni. "E tre erano persino sgonfi", ha scherzato il manager del Chelsea in un'intervista al tabloid Sun. "Quando ero piccolo giocavo per il club di mio padre Cosimino, la Juventina Lecce - il ricordo di Conte - Lui era il proprietario, l'allenatore, il magazziniere, faceva tutto. A 13 anni, il Lecce mi ha comprato, insieme a uno dei miei compagni di squadra. Siamo stati pagati con otto palloni. Ma erano costosi, e hanno aggiunto anche 200mila lire".

IL GIORNO DI POGBA

Ad una settimana dal suo debutto in Premier League Conte si è aperto, raccontando la sua fede cattolica e l'esordio in prima squadra, con la maglia del Lecce all'epoca allenato da Eugenio Fascetti, il 6 aprile 1986, a soli 16 anni. "Devo ringraziare soprattutto mio padre perché era molto duro, soprattutto con me. Spesso mi urlava contro, mentre con gli altri bambini no. Gli chiedevo perché, ma oggi ho capito", ha confessato Conte.

Articoli correlati

Commenti