Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Serve un'uscita per sbloccare il calciomercato della Lazio: è Kishna il principale indiziato

Serve un'uscita per sbloccare il calciomercato della Lazio: è Kishna il principale indiziato
© Bartoletti

L'esterno olandese, proposto al Bologna, piace al Galatasaray e al Montpellier. In entrata resta aperta la candidatura di Cerci

Sullo stesso argomento

di Daniele Rindone

giovedì 19 gennaio 2017 09:38

ROMA - Dalla Lazio deve uscire qualcuno, può uscire Kishna. Il suo manager è Mino Raiola, l’ha proposto al Bologna, gli sta cercando una sistemazione e ha già raccolto gli interessamenti di Galatasaray e Montpellier. Si compra se si vende, la linea è stata annunciata da Inzaghi ed è stata certificata dal diesse Tare. E’ bloccata la cessione di Djordjevic, ieri è rinato e Inzaghi lo ha tolto dal mercato.

E’ congelata la posizione di Keita, resta difficile credere che possa partire a gennaio. Alla fine può muoversi Kishna, la Lazio è disposta a cederlo, ma non può regalarlo, non concede prestiti. L’olandese, tra il costo del cartellino e la commissione riconosciuta a Raiola, è costato 6 milioni di euro. Non basta far posto ad un nuovo acquisto, la società cerca soldi da reinvestire. Le opzioni. Il mercato della Lazio dipende molto dall’abilità dei superpotenti Raiola e Mendes. Raiola può trovare sistemazione a Kishna, Mendes ha proposto El Ghazi e volendo può offrire altre soluzioni: ad inizio gennaio ha consigliato alla Lazio di intavolare lo scambio Keita-Depay con il Manchester United.

BIELSA DI MEZZO - Mendes gestisce Mourinho, da quelle parti è influente. Il procuratore portoghese aveva promesso El Ghazi a Lotito, l’aveva bloccato, ma non all’infinito. Sul giocatore è piombato il Lilla. Dietro l’assalto dei francesi è spuntato Marcelo Bielsa, l’avrebbe consigliato lui al presidente Gerard Lopez.

L’opera di disturbo, fatta o meno a discapito della Lazio, sembra riuscita. Lotito, per effettuare il controsorpasso sul Lilla, ha bisogno di cedere un giocatore in tempi brevissimi, ipotesi ad oggi remota. Sullo sfondo, in entrata, resta la candidatura di Alessio Cerci, ex gemello di Immobile nel Torino, oggi sotto contratto con l’Atletico Madrid (fino al 2018). Cerci aspetta la chiamata, può arrivare a titolo gratuito, riconoscendo agli spagnoli un riscatto esiguo a giugno. (...)

Leggi l'articolo intero sull'edizione digitale del Corriere dello Sport Stadio

Cerci nome caldo per la Lazio:

 

 

Articoli correlati

Commenti