Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Porto, 300 milioni di plusvalenze in 7 anni: quanti big venduti a peso d'oro

Porto, 300 milioni di plusvalenze in 7 anni: quanti big venduti a peso d'oro
© ANSA

Da Falcao e James Rodriguez ad André Silva, nuovo colpo di calciomercato del Milan: i portoghesi sono maestri di cessioni. Ma tra tanti campioni spuntano flop milionari

Sullo stesso argomento

 

lunedì 12 giugno 2017 13:10

ROMA - Il sogno di qualsiasi presidente, conciliare le plusvalenze con le vittorie. Al Porto sembrano avere trovato la formula magica: dal 2010 hanno realizzato oltre 300 milioni dalle cessioni e messo in bacheca nove titoli, tra cui tre campionati e una Europa League. Numeri importanti che non hanno evitato alla società di finire nel mirino dell'Uefa per quanto riguarda il rispetto del fairplay finanziario. Gli esperti di bilanci della federazione continentale hanno imposto al club portoghese un piano di riduzione delle perdite con l'obiettivo di arrivare al pareggio entro la stagione 2020/21. Per questo motivo, la cessione di André Silva al Milan diventa un'operazione decisiva. L'attaccante ventunenne è cresciuto nel vivaio e, nel caso fosse confermata la cifra di 40 milioni diffusa dai media portoghesi, sarebbe l'ennesima plusvalenza monstre realizzata dal Porto, una specialità della casa. Operazioni brillanti sulle quali però, in molti casi, ha pesato l'incidenza dei fondi di investimento che controllano molti calciatori e a cui spetta una fetta dei guadagni.

PIOGGIA DI MILIONI - Qualche esempio del "plusvalenzificio" Porto? Falcao acquistato per 5,43 milioni dal River Plate e rivenduto a 40 milioni all'Atletico Madrid, ma anche James Rodriguez (pagato 7 miliuoni e rivenduto a 45), Jackson Martinez (costato quasi 9 milioni e rivenduto a 31) e Alex Sandro, ceduto alla Juventus per 26 milioni dopo essere stato acquistato per 9,6 dal Santos. Non è tutto oro quello che luccica nella carissima vetrina del Porto: il Manchester City spese quasi 31 milioni per acquistare Mangala tre anni fa, la stessa cifra versata dal Real Madrid nel 2015 per Danilo.

Tutte le principali cessioni del Porto dal 2010

Stagione 2010-11
Bruno Alves: allo Zenit per 22 milioni (acquistato per un milione dall'Aek Atene)
Raul Meireles: al Liverpool per 13 milioni (parametro zero dal Boavista)

2011-12
Radamel Falcao: all'Atletico Madrid per 40 milioni (acquistato per 5,43 milioni dal River Plate)

2012-13
Hulk: venduto per 40 milioni allo Zenit (acquistato per 19 milioni dal Tokyo Verdy)
Fredy Guarin: all'Inter per 11 milioni (era costato un milione dal Saint-Etienne)
Alvaro Pereira: all'Inter per 11 milioni (pagato 6 milioni dal Cluj)

2013-14
James Rodriguez: acquistato per 45 milioni dal Monaco (preso per 7,35 dal Banfield)
Joao Moutinho: al Monaco per 25 milioni (acquistato per 11 dallo Sporting)

2014-15
Eliaquim Mangala: al Manchester City per 30,5 milioni (pagato 6,75 dallo Standard Liegi)
Fernando: al Manchester City per 15 milioni (0,7 milioni dal Vila Nova)
Juan Iturbe: al Verona per 15 milioni (4,25 milioni dal Quilmes)
Nicolas Otamendi: al Valencia per 12 milioni (4 milioni dal Velez)

2015-16
Jackson Martinez: all'Atletico Madrid per 37,10 milioni (8,89 milioni dal Jaguares)
Danilo: al Real Madrid per 31,50 milioni (13 milioni dal Santos)
Alex Sandro: alla Juventus per 26 milioni (9,60 milioni dal Santos)
Giannelli Imbula: allo Stoke City per 24,25 milioni (20 milioni dal Marsiglia)

2016-17
Maicon: al San Paolo per 12 milioni (2 milioni dal Cruzeiro)

Articoli correlati

Commenti