Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Milan, Fassone: Donnarumma ha subito Raiola

Calciomercato Milan, Fassone: Donnarumma ha subito Raiola
© AC Milan via Getty Images

Parla l'amministratore delegato: «Noi lasciamo la porta aperta fino al 3 luglio, quando inizierà il ritiro e dovremo dare a Montella un portiere che abbia sicurezze»

Sullo stesso argomento

 

lunedì 19 giugno 2017 14:22

ROMA - «Su Donnarumma francamente non credo che abbiamo sbagliato qualcosa. Abbiamo detto a Raiola le stesse cose che abbiamo detto il giorno dell'insediamento, Gigio triste? Tutte le volte che ho parlato con Donnarumma, l'ultima due giorni prima che Raiola ci comunicasse la decisione di non rinnovare, ho sempre visto negli occhi e nella voce l'amore per il Milan. Immagino che la decisione finale sia una decisione di business presa da Raiola, ma resta nel mio cuore l'idea che Gigio volesse una decisione diversa, che abbia subito questa scelta». Così l'ad del Milan Marco Fassone a Sky replica alle parole dell'agente del portiere, attualmente impegnato con l'Italia Under 21 nell'Europeo di categoria. 

LA PORTA RESTA APERTA - «Noi siamo aperti a discutere un eventuale ripensamento, abbiamo sentito Raiola anche ieri, Gigio lasciamolo tranquillo in nazionale, le occasioni di colloquio sono molteplici. Credo che le possibilità siano poche ma mai dire mai. Comunque Donnarumma verrà con noi in ritiro. Deadline? Il ritiro inizia il 3 di luglio, non vorrei avere nella rosa giocatori in scadenza che pensino ad altro, voglio dare a Montella un portiere forte senza grilli per la testa. Noi andiamo avanti decisi su questa strada».

MINACCE? CI DISSOCIAMO E DIFENDIAMO GIGIO - «Minacce di morte? Lo apprendo da Raiola, ero rimasto a delle critiche, forti e feroci verso l'atteggiamento di R e la decisione di D, ma è normale che un tifoso si senta tradito, fino a qui ci sta. Se qualcuno è andato oltre, non solo mi dissocio ma condanno fortemente atteggiamenti che vanno al di là del consentito e faremo tutto quello che serve per rassicurarlo e confortarlo».

MIRABELLI GRANDE MANAGER, AL MILAN TUTTI UNITI - «Conosco Mirabelli da tanto tempo, un manager di alto livello di qualità che non scende a compromessi, sono totalmente vicino a lui, tutto quello che fa è sempre concordato con la società, se Raiola vuole creare l'idea di un Milan a due velocità è un tentativo fuori strada, respingo le sue critiche».

VENTURA: DONNARUMMA PREDESTINATO

PERDIAMO UN GIOCATORE, ACQUISTIAMO FORZA - «Nessun incubo comunque - termina Fassone - nel calcio capita che giocatori facciano scelte diverse da quanto immagina la società. Resta un grande dispiacere, un'amarezza profonda, volevamo dargli un ruolo di grande importanza. Perdiamo un campione e tanto denaro, ma guadagniamo la compattezza e la solidarietà dei tifosi e dell'ambiente nei nostri confronti, una forza che non ci aspettavamo di ricevere con questa intensità»

SOSTITUTI? PERIN POSSIBILE, SCELTE AMPIE - «Perin? Può essere, mi auguro che lui abbia risolto i problemi fisici, però in questo momento la lista di Mirabelli è molto ampia. Siamo ancora nella prima fase, per stringere sui profili c'è ancora tempo».

FASSONE A PREMIUM: SE NON RINNOVA, VIA A ZERO - «Raiola ha lasciato qualche piccolo spiraglio, saremmo felici se Donnarumma ci ripensasse. Le possibilità sono poche ma mai dire mai fino all'ultimo. Non abbiamo bisogno dell'elemosina di qualcuno che ci porta 20 milioni, Donnarumma vale molto di più. Gigio rimane qui e andrà via l'anno prossimo a zero, se qualcuno lo vuole ci deve fare un'offerta che corrisponde al suo valore».

RAIOLA: MILAN, MOBBING SU DONNARUMMA

 

Articoli correlati

Commenti