Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Inter, Spalletti: «Rüdiger un grande, in difesa faremo qualcosa»

Calciomercato Inter, Spalletti: «Rüdiger un grande, in difesa faremo qualcosa»
© Inter via Getty Images

Il nuovo tecnico nerazzurro: «Donnarumma? Noi abbiamo Handanovic. Borja Valero è un giocatore forte» 

Sullo stesso argomento

 

giovedì 22 giugno 2017 20:38

ROMA - Il mercato dell'Inter secondo Luciano Spalletti. Il nuovo tecnico nerazzurro parla così, a Premium Sport, ai margini della cerimonia per il ritiro del premio Ceravolo, a Catanzaro: «Rüdiger? In difesa faremo sicuramente qualcosa, lui è un grandissimo come Manolas, ha fatto vedere quanto vale, ma dire il nome di chi andremo a prendere mi sembra prematuro e scorretto. Borja Valero? È un giocatore forte, esperto, l’ho detto in tutte le salse. Ma a centrocampo stiamo a posto, se le cose restano così non andiamo a prendere nessuno. Se va via qualcuno andiamo a mettergli gli occhi addosso. E’ un giocatore di sicuro affidamento».

DI FRANCESCO MEGLIO DI SPALLETTI

DONNARUMMA E HANDANOVIC - «Dove arriveremo dipenderà da come riusciremo a lavorare e a mettere le basi per fare dieci vittorie in più rispetto al campionato precedente. Donnarumma? Diventa difficile entrare a giudicare quale sia il comportamento di giocatore, procuratore e club. Tutti si stanno comportando entro certe regole e credo troveranno la soluzione migliore per tutti. Il ragazzo ha fatto vedere di essere una persona matura, secondo me necessita di ulteriore tempo e quello che sta venendo fuori va vedere che possono esserci dei ripensamenti. Inter? Per uno come Donnarumma sono pronti tutti, è un predestinato, ma ci sono anche altri grandi portieri ed uno di questi è sicuramente Handanovic».

MANOLAS VERSO LO ZENIT

IN USCITA - «Alla Pinetina ci sono lavori in corso in tutti i sensi, stanno cambiando conformazione allo spogliatoio, poi abbiamo dato indicazioni per poter lavorare a modo nostro. Con Ausilio e Sabatini siamo pronti per vedere quello che succederà, le prime cose dovranno avvenire in uscita perché c’è un regolamento, poi interverremo per migliorare la rosa e sostituire chi partirà. Chi è sul mercato è cercato da altre squadre, vuol dire che singolarmente stiamo facendo bene, non tanto come squadra».

Articoli correlati

Commenti