Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Milan, la chiave per trattenere Donnarumma è in Grecia

Calciomercato Milan, la chiave per trattenere Donnarumma è in Grecia
© ANSA

I rossoneri chiamano il fratello Antonio, che ha disputato l'ultima stagione nell'Asteras Tripolis. Attualmente Montella ha quattro portieri, ma Gabriel non resterà

Sullo stesso argomento

 

sabato 24 giugno 2017 09:23

MILANO - Fratelli di... Milan. Gigio Donnarumma potrebbe coronare uno dei suoi tanti sogni dividendo lo spogliatoio di Milanello con il fratello Antonio, che il 7 luglio compirà 27 anni. I due sono divisi da quasi 9 anni di età e, pur cresciuti nel settore giovanile rossonero, non hanno mai condiviso la loro esperienza. Casa Milan sembra intenzionata a ingaggiare Antonio, che ha disputato l’ultima stagione nel campionato greco, nell’Asteras Tripolis, con 23 presenze, due di queste nella Coppa di Grecia. Anche il “fratellone” di Gigio fa parte della scuderia di Raiola e vorrebbe continuare la sua carriera da titolare. Ma la possibilità di poter aiutare la maturazione e la crescita, in un momento così delicato, di Gigio lo gratificherebbe.  

La Curva Sud: «Donnarumma dimostri amore»

SOGNO - Del resto Gigio è molto legato ad Antonio, anche lui tifosissimo rossonero e pluridecorato con Allievi (Scudetto 2008) e Primavera (Coppa Italia 2010). Se Donnarumma junior è diventato portiere e, soprattutto, fervente milanista lo si deve anche al fatto che, già all’età di 5 anni, era legato da un affetto incredibile al fratello maggiore. In pratica ha voluto emularlo. In questo momento Montella ha a disposizione 4 portieri. Oltre a Gigio, che ormai sta completando un clamoroso dietro-front a una settimana dal gran rifiuto del rinnovo del contratto, ci sono Storari, il baby Plizzari (classe 2000) e il brasiliano Gabriel, che dovrebbe rifare le valigie a breve. Plizzari verrà mandato a fare esperienza, ma l’eroe dei recenti Mondiali Under 20 (due rigori consecutivi parati) promette già molto bene.

Leggi l'articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Articoli correlati

Commenti