Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato, Mourinho: «Rammarico per Morata»

Calciomercato, Mourinho: «Rammarico per Morata»
© REUTERS

L'allenatore del Manchester United ha anche parlato della sfida di Supercoppa con il Real Madrid

Sullo stesso argomento

 

sabato 15 luglio 2017 12:09

ROMA - Così vicino eppure così lontano. José Mourinho, allenatore del Manchester United, può guardare Álvaro Morata solo attraversando la strada e assistendo agli allenamenti del Real Madrid, ai quali ha avuto il permesso di assistere dopo un'esplicita richiesta. Proprio così, perché Red Devils e Real Madrid si stanno allenando nello stesso centro sportivo degli Usa, il campus Ucla (University of California, Los Angeles). In conferenza stampa ha dichiarato il proprio rammarico per il mancato raggiungimento di un accordo tra il proprio club e il Real Madrid per l'attaccante: «Avevamo interesse, era chiaro e pubblico. Non raggiungiamo un accordo, il Real Madrid ha il diritto di chiedere ciò che vuole per un suo giocatore, non discuto il prezzo di un giocatore di un'altra squadra», ha detto prima dell'amichevole con il Los Angeles Galaxy. «Non uso parlare di un giocatore che non è nostro, non sono nessuno per parlare di un giocatore del Real. Non li giudico e non giudico il mio club, che ha mosso un'offerta equa per un accordo». 

Milan, rotta su Belotti. Ma rispunta anche Morata

RAPPORTO PACIFICO - «Noi siamo qui e non è un problema né per loro né per noi. A volte andiamo in visita, ho anche chiesto il permesso. Mi è stato detto che posso andare quando voglio». ha aggiunto il tecnico portoghese. Le due squadre si affronteranno per la Supercoppa europea (8 agosto, in Macedonia), avendo rispettivamente vinto Europa League (Manchester United) e Champions League (Real Madrid). prima che l'Europa Supercoppa Manchester United e Real Madrid corrispondono due volte in preseason.

È anche in programma un'amichevole fissata per il 23 luglio a Santa Clara. «Sarà un test in più. In linea di massima penso di giocare i due tempi con due formazioni diverse», ha dichiarato Mourinho a riguardo. «La Supercoppa è un altro discorso - ha continuato -. È diverso perché è una vera sfida. C'è motivazione per entrambe le squadre: per noi perché ci troveremo ad affrontare i campioni d'Europa, per loro perché siamo un grande club che ha vinto l'Europa League, che è molto complicato. Sarà importante misurarci con loro», ha concluso.

Articoli correlati

Commenti