Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Lazio, De Vrij ora ci pensa

Calciomercato Lazio, De Vrij ora ci pensa
© Getty Images

L’olandese è tentato da altre offerte ma è anche legato ai biancocelesti. La Lazio sogna il ribaltone. Il difensore è combattuto, il club non esclude il sì a sorpresa. Pressing continuo

di Daniele Rindone

venerdì 12 gennaio 2018 09:04

ROMA - De Vrij barcolla, lo assicurano. E la Lazio non molla. Lotito e Tare sognano il ribaltone, il sì a sorpresa. Lottano contro ogni pronostico, sfidano un destino che sembra già scritto da tempo. Hanno offerto 2,5 milioni più bonus che gonfiano la cifra avvicinandola ai 3 milioni, è tra le più ricche della rosa, tra le primissime. La proposta, da top player, non è mai stata ritirata, è sempre sul tavolo. All’offerta economica sta seguendo un pressing continuo, quotidiano, un’opera diplomatica avvolgente. A Formello stanno provando il tutto per tutto, continueranno a sperare fin quando De Vrij non dirà “no”, fin quando non si conoscerà la sua nuova squadra (Inter? Barcellona? Atletico Madrid? Quale altro club?). De Vrij finora ha parlato con i silenzi e in certi casi possono valere più di mille parole. L’olandese è a Dubai, ha postato alcune foto dalla torre Burj Khalifa, ha scritto “il cielo è il limite” sfidando l’altezza del grattacielo da record. E’ apparso sorridente. In questi giorni i contatti con la società non si sono mai interrotti. E’ una fase caldissima. E’ in corso un balletto. Ci sono momenti in cui De Vrij riapre, sembra tentato dalla firma, ci sono momenti in cui torna a chiudersi a riccio. E’ combattuto, ma sempre tentato dalle offerte ricevute, dall’idea di lasciare Roma. Alla Lazio si sente legato, la porta nel cuore dice chi in questi anni l’ha vissuto ogni giorno. Eppure non ha ancora detto “sì” a Lotito e Tare.

I RISCHI - Niente illusioni in questi casi. Tanti celebri giocatori del passato si sono detti combattuti, hanno lasciato porte aperte sino all’ultimo minuto salvo poi salutare tutti e sposare altre società. Massima prudenza. Tra la serata di mercoledì e ieri s’è diffusa una cauta fiducia, il ribaltone non è stato escluso. Ma da un momento all’altro può arrivare una decisione contraria, magari l’annuncio di un accordo in Italia o all’estero. E non sarebbe questa la sorpresa. Si lavora sul filo, l’equilibrio è instabile. Si deve prendere atto dei tentativi finali della Lazio, ripetuti in questi giorni di vacanza.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Articoli correlati

Commenti