Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Neymar, che succede? Dalla Francia: «È scontento, vuole tornare in Spagna»

Neymar, che succede? Dalla Francia: «È scontento, vuole tornare in Spagna»
© EPA

Secondo il quotidiano sportivo francese L'Equipe, l'attaccante brasiliano sarebbe insoddisfatto per i fischi dei tifosi e per lo stile di gioco della Ligue 1. E il Real Madrid studia il piano per un'operazione clamorosa

Sullo stesso argomento

di Valerio Albensi

mercoledì 24 gennaio 2018 10:57

ROMA - Quattromila euro all'ora non fanno la felicità. Secondo il quotidiano sportivo francese L'Equipe, Neymar ha perso il sorriso al Psg, ma non è una questione di soldi. Il calciatore più costoso della storia del calcio (in estate il club parigino versò 222 milioni di clausola rescissoria al Barcellona e, secondo Football Leaks, uno stipendio al giocatore da 37 milioni all'anno) sente di non essere amato dai tifosi, che lo hanno fischiato per non avere concesso a Cavani un rigore nell'8-0 al Digione. C'è poi una questione tecnica: a "o'Ney" non piace lo stile difensivo della Ligue 1, un calcio che rispetto a quello spagnolo non esalterebbe le sue caratteristiche.

Le voci sul suo crescente malcontento si fanno sempre più insistenti e secondo il quotidiano francese l'attaccante si sta realmente interrogando sul proprio futuro: la tentazione di un ritorno nella Liga dopo una sola stagione è forte. In Spagna sono sicuri, in estate Neymar sarà del Real Madrid e raccoglierà l'eredità di Cristiano Ronaldo, ai ferri corti con il presidente Florentino Perez per il mancato adeguamento del contratto.

Le manovre di accerchiamento sono iniziate e Zinedine Zidane ha già cominciato a lasciare tracce: «Neymar ha dei numeri fantastici, a chi non piacerebbe averlo?», si è lasciato scappare nelle ultime conferenze stampa l'allenatore. Strappare l'attaccante brasiliano al Psg però sarà una missione quasi impossibile. Perché, come ha chiarito Marcos Motta, uno degli avvocati del giocatore, il contratto firmato da Neymar in estate non prevede una clausola di rescissione. E quando dall'altra parte del tavolo c'è il presidente Nasser Al-Khelaifi mettere sul piatto un'offerta apparentemente irrinunciabile potrebbe non bastare. Ne sa qualcosa Marco Verratti.

Articoli correlati

Commenti