Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Lewandowski, la Juventus in cerca di un altro Pipita
© EPA
Calciomercato
0

Lewandowski, la Juventus in cerca di un altro Pipita

In caso di addio di Higuain il polacco diventerebbe l’obiettivo numero uno: con il Bayern c’è amicizia

MILANO - Se Gonzalo Higuain lascerà Torino, la Juventus per sostituirlo vuole un altro bomber che possa fare la differenza e che soprattutto abbia già dato prova del suo valore a livello internazionale. E siccome nella sede bianconera nel novero degli attaccanti più forti e più decisivi al mondo il Pipita viene considerato sul livello di Cristiano Ronaldo, Messi e Lewandowski, anche alla luce delle situazioni contrattuali e del valore di mercato dei tre fenomeni in questione, l’unico che potrebbe sostituire “senza rischi” il centravanti della Seleccion nella mente di Marotta e Paratici è il polacco che scalpita per lasciare il Bayern Monaco.

Juve, c'è Morata a Torino: i tifosi si scatenano

OCCHIO LEWA - E’ chiaro che la dirigenza juventina non può avere il polacco come unico obiettivo perché, a dispetto del suo desiderio di lasciare la Germania, un’intenzione manifestata anche cambiando agente (addio a Cezary Kucharski e procura affidata a Pini Zahavi), su di lui ci sono più club tra i quali il Chelsea, società che da anni ha ottimi rapporti con Zahavi, e pure il Real Madrid. In questo momento il Bayern attraverso Hoeness e Rummenigge si è esposto assicurando che il loro centravanti rimarrà anche il prossimo anno. «Sono pronto a scommettere che sarà ancora con noi» ha detto l’ex interista. Sarà davvero così? La scorsa estate il Bayern dimostrò di avere la forza per tenere Vidal e non lo fece partire nonostante l’Inter e Spalletti lo volessero. Stavolta, però, il finale della storia potrebbe essere diverso... per motivi economici. Lewandowski il 21 agosto compirà 30 anni e nel 2014 è arrivato a Monaco a parametro zero dal Borussia Dortmund. Il club bavarese non ha bisogno di soldi perché ha un fatturato pazzesco (640 milioni nel 2016- 17), ma di fronte alla prospettiva di cedere un trentenne con una valutazione clamorosa (richiesta iniziale 100 milioni, per 80-90 può partire; sarebbe una plusvalenza pazzesca) o avendo in cambio un sostituto adeguato, certi discorsi potrebbero cambiare.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport - Stadio

Juve, quasi fatta per Perin

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti