Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Milan, il dopo Biglia è Paredes
© Getty Images
Calciomercato
0

Milan, il dopo Biglia è Paredes

Il centrocampista argentino dello Zenit avrebbe voglia di tornare in Italia

MILANOBiglia è un giocatore unico nell’organico rossonero. Per caratteristiche, infatti, è il solo regista a disposizione di Gattuso. E chi, eventualmente, sarebbe il suo vice naturale, ovvero Montolivo, è stato messo fuori dal progetto. Magari, una volta a posto fisicamente, potrà anche essere “scongelato”, ma resta il fatto che l’argentino sarà costretto agli straordinari in questa stagione. Per di più con 33 anni da compiere il prossimo 30 gennaio. E, per intendersi, Montolivo all’inizio del nuovo anno ne farà 34… Insomma, se non già a gennaio, ma certamente a fine stagione, il Milan dovrà individuare e scegliere il dopo-Biglia. Leonardo ha già sul suo taccuino i nomi di Fabregas e Rabiot, entrambi in scadenza di contratto, ma non esattamente due registi. Da questo punto di vista, il profilo preferito è, piuttosto, quello di Paredes.

Gattuso: "Biglia è fondamentale"

NOSTALGIA D’ITALIA - Insomma l’idea sarebbe quella di insistere con l’Argentina. Per di più con un elemento che, rispetto a Biglia, ha decisamente più fisico, dinamismo e capacità nel tiro da fuori. Forse non ha ancora la leadership e la pulizia di gioco dell’ex-Lazio, ma a soli 24 anni è destinato a crescere anche sotto questi aspetti. Nell’estate 2017 la Roma lo ha ceduto allo Zenit San Pietroburgo per 25 milioni di euro e, sotto la gestione di Mancini, non è mai stato in discussione: sempre titolare, tranne in rare eccezioni. Dopo un anno in Russia, però, Paredes avrebbe già voluto tornate in Italia. Tanto che la scorsa estate era entrato nell’orbita interista e solo in misura più marginale in quella milanista.

Leggi l'articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina