Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Juventus, Kean brucia le tappe: primo 2000 in Champions League

Juventus, Kean brucia le tappe: primo 2000 in Champions League
© AP

Dopo lo storico debutto in Serie A, per il sedicenne di origini ivoriane ma nato e cresciuto in Italia  arriva la prima in Europa

Sullo stesso argomento

 

martedì 22 novembre 2016 22:49

TORINO - E' stato il primo 'millennial' a esordire in serie A, e tre giorni dopo ha aperto l'era dei nati negli anni 2000 a giocare in Champions League. Moise Kean, il sedicenne di origini ivoriane ma nato e cresciuto in Italia, continua a bruciare le tappe. Dopo i primi 8' in Juve-Pescara, ecco il debutto nella coppa più prestigiosa, questa sera a Siviglia.

CHAMPIONS, SIVIGLIA-JUVE 1-3

SUPER GIOVANI - Moise Kean, tuttavia, non è stato il più giovane di sempre a debuttare in Champions: ancora prima di lui hanno collezionato il primo gettone di presenza Celestine Babayaro, in campo a 16 anni e 87 giorni con la maglia dell'Andrelecht nel '94, Alen Halilovic, al debutto a 16 anni e 128 giorni con la Dinamo Zagabria, nel 2012, e Youri Tielemans, un altro baby dell'Anderlecht, all'esordio a 16 anni e 148 giorni. Lo juventino, invece, ha 'già', 16 anni e 258 giorni di vita, essendo nato il 28 febbraio 2000. Il gol più giovane in Champions, invece, finora è primato che appartiene al ghanese Peter Ofori-Quaye, a segno a 17 anni e 195 giorni in Olympiakos-Rosenborg 5-1, il 1° ottobre 1997.

Articoli correlati

Commenti