Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Champions League, tutte le curiosità da sapere su Juventus-Monaco

Champions League, tutte le curiosità da sapere su Juventus-Monaco

Le sfide del passato, i numeri dei monegaschi, l’11 di Jardim, il calendario delle due squadre: tutti i dettagli del big match

Sullo stesso argomento

di Filippo Testini

venerdì 21 aprile 2017 14:17

ROMA – Dopo aver fatto fuori il Barcellona, la Juventus dovrà vedersela con il Monaco. Sarà infatti la squadra guidata da Jardim l’avversario di Higuain e compagni nella semifinale di Champions League, come designato dall’urna di Nyon. Il programma prevede l’andata allo stadio Louis II il 3 maggio, mentre il ritorno allo Juventus Stadium andrà in scena il 9 maggio. Dall’altra parte del tabellone, invece, andrà in scena il derby madrileno tra Real e Atletico Madrid.

L’AVVERSARIA – Il cammino in Champions League del Monaco parte da lontano, con i monegaschi – primi nella classifica della Ligue 1 insieme al Paris Saint Germain, ma con una partita in meno – che hanno aperto la competizione già a luglio 2016 con il 3° turno di qualificazione, eliminando nella doppia sfida il Fenerbahce. Ai preliminari, poi, hanno fatto un sol boccone del Villarreal. Approdato alla fase a gironi, il Monaco ha vinto il Gruppo E con 11 punti, piazzandosi davanti Bayer Leverkusen, Tottenham e CSKA Mosca, raccogliendo 3 vittorie, 2 pareggi ed una sola sconfitta. Agli ottavi di finale si è realizzato il grande capolavoro dei monegaschi, che hanno fatto fuori il Manchester City, prima di avere la meglio sul Borussia Dortmund nei quarti. I numeri del Monaco parlano di una squadra che segna molto (28 gol in 14 partite, preliminari inclusi), rimanendo solo una volta a bocca asciutta: sconfitta 3-0 contro il Bayer Leverkusen. Tra i giocatori che la Juventus dovrà tenere sott’occhio, oltre al ritrovato Radamel Falcao, c’è sicuramente Kylian Mbappé. Il 18enne francese, sul quale c’è già l’interessamento dei maggiori club mondiali, ha numeri da grandissimo giocatore nella stagione in corso: 22 gol in 36 partite, di cui 5 in 7 match di Champions League. Un profilo sicuramente interessante, al quale Allegri dovrà prestare la massima attenzione in fase di preparazione alla partita.

MONACO-JUVENTSU: CHI ANDRA' IN FINALE?

I PRECEDENTI – Tra Juventus e Monaco sono solamente quattro i precedenti in ambito europeo e tutti in Champions League. Il primo risale alla stagione 1997/1998, quando le due compagini si sfidarono proprio nella semifinale del maggior torneo europeo per club. All’andata (1 aprile 1998) la Juventus riuscì ad imporsi per 4-1 in casa, rendendo di fatto vano il successo per 3-2 ottenuto nella gara di ritorno (15 aprile 1998) dai monegaschi. Nella finale di Amsterdam, poi, i ragazzi di Lippi persero per 1-0 contro il Real Madrid. Il secondo confronto è molto più recente e si trova ai quarti della stagione 2014/2015. Anche in questo caso la Juventus si impose all’andata (1-0 il 14 aprile 2015), pareggiando per 0-0 il ritorno (22 aprile 2015). Arrivata in finale a Berlino, la squadra di Allegri perse nuovamente contro una spagnola: 3-1 dal Barcellona.

L'EX – Sfogliando le rose delle due squadre, è solamente uno l’ex di turno tra Juventus e Monaco. Si tratta di Morgan De Sanctis, portiere classe 1977 che milita con il club del Principato dalla scorsa estate dopo aver terminato la sua avventura con la Roma. L’estremo difensore ha giocato con la maglia della Juventus per due stagioni (1997/1998 e 1998/1999), raccogliendo appena 4 presenze con 2 gol al passivo e vincendo Scudetto (1997/1998) e Supercoppa italiana (1997). Sempre nel Monaco, però, c’è un altro giocatore che la partita la sentirà: Kamil Glik. Per il difensore polacco, infatti, la Juventus ha sempre aria di derby, visto il suo trascorso al Torino (171 presenze e 13 gol dal 2011 al 2016), squadra di cui ha vestito anche la fascia di capitano.

GIULY SPAVALDO: «VINCIAMO 2-1 A MONACO E POI 1-1 A TORINO»

IL CALENDARIO – Analizzando il calendario, la Juventus dovrà giocare la partita d’andata allo stadio Louis II tra due sfide di campionato molto delicate: la trasferta di Bergamo contro l’Atalanta (30 aprile) e il derby con il Torino (7 maggio). Stesso discorso anche per il ritorno allo Stadium (9 maggio), che si giocherà tra la stracittadina e la trasferta allo stadio Olimpico con la Roma (14 maggio). Per quanto riguarda il Monaco, invece, i ragazzi di Jardim affronteranno il Tolosa (29 aprile) in casa prima dell’andata, mentre il ritorno è inserito tra i match con Nancy (6 maggio) e Lille (13 maggio).

@filippotestini

Il sorteggio delle semifinali di Champions League

Articoli correlati

Commenti