Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Nizza, Sneijder si presenta: «Battiamo il Napoli!»

Nizza, Sneijder si presenta: «Battiamo il Napoli!»
© EPA

Il nuovo acquisto del club francese: «Abbiamo la possibilità di qualificarci, crederci è fondamentale»

Sullo stesso argomento

 

martedì 8 agosto 2017 15:55

NIZZA (FRANCIA) - «Per me è sempre importante affrontare nuove sfide, ho vinto molti trofei nella mia carriera ma non mi stanco mai di vincere e voglio continuare a farlo. E penso che possiamo fare grandi cose col Nizza». E' carico a mille Wesley Sneijder, che archiviata l'esperienza al Galatasaray ha scelto la Costa Azzurra per proseguire la carriera. «Sono ovviamente molto orgoglioso e anche molto emozionato per l'accoglienza ricevuta, sono qui per aiutare la squadra e mostrare le mie qualità e dopo il mio primo allenamento ho delle belle sensazioni», confessa il 33enne trequartista olandese,

pronto alla sfida a distanza con Neymar e Mbappé. «In Ligue 1 ci sono molti talenti, e ci sono anche qui al Nizza. Ma non guardo ai nomi quanto alla squadra e anche l'atmosfera che c'e' all'interno di un gruppo per me è una priorità. Anzi, è una delle cose che che mi ha convinto a venire qui. Voglio far parte di una squadra che ama e vuole a giocare a calcio e credo di averla trovata al Nizza». Dove ritroverà anche Mario Balotelli, suo compagno di squadra all'Inter. «Se mi ha consigliato lui di venire qui? Quando decido di intraprendere una nuova strada non chiedo ad altri giocatori, non è importante. Mi interessa solo parlare con la dirigenza e l'allenatore».

Il PSG dice 400, adesso vuole anche Mbappé

NAPOLI, POSSIAMO BATTERLO - «Abbiamo la possibilità di qualificarci, crederci è fondamentale, cerco sempre di spiegarlo agli altri giocatori. Nel 2010, all'Inter, non abbiamo mai pensato di vincere la Champions ma risultato dopo risultato abbiamo visto che era possibile. C'è sempre una possibilità. Più invecchio, più miglioro, con l'età si diventa anche più saggi ma odio ancora oggi perdere, fa parte del mio carattere.

Debuttare col Troyes venerdì? Non credo, ma quando sarò pronto risponderò presente. L'allenatore conosce le mie qualità e mi adatterò alle sue richieste. Giocare i Mondiali è un obiettivo, non si può dire di no, ma prima devo fare una grande stagione col Nizza»

Articoli correlati

Commenti