Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Allegri: Juve, tre gol in contropiede. Higuain deve stare sereno

Allegri: Juve, tre gol in contropiede. Higuain deve stare sereno
© EPA

Il tecnico commenta la sconfitta del Camp Nou: Primo tempo bello, poi siamo usciti dalla partita. Se concedi campo a Messi ti castiga

 

martedì 12 settembre 2017 23:23

ROMA - «I ragazzi hanno fatto un bel primo tempo ma quando in queste gare bisogna sfruttare le occasioni che ti capitano e noi nel primo tempo ne abbiamo avuto. Poi al primo errore ti puniscono, loro hanno Messi che ti cambia le partite. Nella ripresa dopo un’occasione con Dybala non abbiamo tenuto aperto il match e loro a campo aperto diventano devastanti. Non si può pensare di giocare queste partite all’arma bianca, e paradossalmente abbiamo preso tre gol su tre ripartenze, poi nella ripresa abbiamo sbagliato tanto tecnicamente: dovevamo stare dentro la partita. Poi certo, se concedi campo a Messi ti castiga, ha fatto tre tiri, due gol e un palo. L’anno scorso a Torino avevamo fatto bene e avevamo sfruttato le occasioni create. Questa è un’altra Champions, era una gara per iniziare bene il girone e non ci siamo riusciti». Così Massimiliano Allegri commenta a Premium la sconfitta rimediata dalla sua Juventus al Camp Nou. 

«HIGUAIN DEVE STARE SERENO» - «La gara di Higuain? Ha iniziato bene ma deve stare più sereno quando gioca queste partite perché ha qualità importanti. Questi match si basano sull’equilibrio e sulla forza mentale, non si può pensare di dominare il Barcellona, sarebbe un pensiero presuntuoso. Un giudizio su Benatia? Ha fatto una buona partita nel primo tempo, così come tutta la squadra. Nella ripresa, col campo aperto è diverso affrontare il Barcellona. Sarebbe finita in maniera diversa con i giocatori assenti? Stasera dovevamo essere più cattivi nelle occasioni che abbiamo avuto. Le assenze non sono un alibi, dovevamo stare in partita anche nella ripresa, senza avere la fretta di pareggiare». 

PJANIC - Anche Pjanic ha commentato a caldo il ko: «Non dovevamo mai prendere quel gol nel primo tempo, a un minuto dalla fine. Abbiamo sbagliato in quell’azione, non dovevamo pressare. Abbiamo fatto un buon primo tempo, dovevamo essere più cattivi davanti. Poi ovviamente loro sono una grande squadra, potevamo fare meglio ma questa sconfitta ci servirà da lezione. Siamo a inizio stagione, è solo la prima gara della stagione e adesso andiamo avanti. E’ solo la prima gara di Champions, tutti state addosso alla Juve e siete sempre esagerati: la squadra otterrà risultati importanti e alla fine della stagione la squadra risponderà come sempre. Abbiamo perso ma l’importate è imparare dai propri errori: dovevamo essere più aggressivi sotto porta». 

 

Articoli correlati

Commenti