Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Real Madrid, Cristiano Ronaldo: «Il rinnovo? Chiedete a Perez, non a me»

Real Madrid, Cristiano Ronaldo: «Il rinnovo? Chiedete a Perez, non a me»
© EPA

L'attaccante portoghese sereno: «Vado avanti a testa alta, sono un professionista esemplare. Non sto a sentire quello dche scrive la stampa, ogni cosa che dico viene ripresa da tutto il mondo ma è normale quando si è grandi come me»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 27 settembre 2017 10:38

ROMA - «Io vado avanti a testa alta, sono un professionista esemplare, tengo sempre la mente libera e mi preparo alle sfide e alle critiche che peggiorano sempre, ma quel che conta è che sto bene con me stesso e che con i miei compagni sono felice». Così Cristiano Ronaldo ha parlato dopo la doppietta realizzata contro il Dortmund in Champions League. «Stasera volevamo vincere, abbiamo fatto quello che Zidane ci ha chiesto, siamo stati fenomenali perché segnare tre gol in casa del Borussia non è facile. Il Real fa bene con e senza di me, noi siamo una squadra che ha un organico forte che può far bene senza di me, o senza Benzema o senza Bale, noi siamo il Real».

Sul suo futuro il portoghese è rimasto sul vago: «Se rinnovo? Questa è una bella domanda, ma dovete chiedere al presidente Perez, può sicuramente rispondere meglio di me. Le cose succedono in modo naturale, io posso dire che qui sono felice. Sono contento anche per i miei compagni che erano a fine contratto e hanno rinnovato», ha proseguito CR7. 

«Sembra che io debba dimostrare il mio valore in ogni partita. Sono sorpreso dell’opinione pubblica nei miei confronti, ma ci sono i numeri che parlano per me. E poi a volte ci sono anche i portieri e i pali che possono impedirmi di realizzare un gol. Ma io sono un professionista, ho sempre lavorato con la testa giusta, anche per rispondere alle critiche. Che a quanto pare stanno aumentando... Non ho mai detto di non essere felice al Real Madrid, nessuno ha mai sentito uscire queste parole dalla mia bocca. Se dovessi rispondere a ogni voce su di me, allora dovrei vivere per la stampa. Tutto ciò che riguarda il mio nome diventa una notizia mondiale. Ma sono abituato, è ciò che succede quando si è grandi...», ha concluso Ronaldo.

Articoli correlati

Commenti