Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Napoli, Sarri: «Condizionati dal risultato del Manchester City»

Napoli, Sarri: «Condizionati dal risultato del Manchester City»
© AP

Il tecnico dopo la sconfitta con il Feyenoord: «Abbiamo comunque commesso un errore a livello di mentalità. Dobbiamo crescere ancora. L'Europa League? Non possiamo permetterci di snobbarla»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 6 dicembre 2017 23:25

ROTTERDAM (Olanda) - "Ci siamo fatti condizionare pesantemente dalle notizie che arrivavano dall'Ucraina: questo è un errore a livello di mentalità. Dobbiamo crescere ancora". Maurizio Sarri commenta con lucidità la sconfitta con il Feyenoord e l'eliminazione dalla Champions. Il tecnico del Napoli si ritroverà in Europa League, una competizione che non ha intenzione di snobbare. "Ne riparleremo tra due mesi e mezzo, ma dovremo giocarla con grande determinazione. Una squadra senza grande storia e con pochi trofei in bacheca come il Napoli non può permettersi di snobbarla". 

IL MOMENTO NO - "Ora dobbiamo risolvere qualche problema - continua Sarri a Premium Sport -: sono due-tre partite che la grande supremazia territoriale non si trasforma in occasioni da rete. Abbiamo qualche problemino offensivo. In questo momento non vedo certi movimenti e ciò ci porta a essere molto meno pericolosi rispetto al solito".

LA PROMESSA DI GUARDIOLA - Sarri, infine, glissa sulla promessa di Guardiola di provare a vincere contro lo Shakhtar: "Se ci aspettavamo la sconfitta del City? In questa competizione può succedere di tutto: avevano la qualificazione già in tasca ed erano a tre giorni dal derby di Manchester".

MERTENS - Anche Dries Mertens, a fine gara, ammette le difficoltà della sua squadra, reduce da due ko di fila contro Juve e Feyenoord. "Siamo in un momento difficile, in cui facciamo più fatica del solito a trovare le nostre giocate, ma vogliamo tornare più in fretta possibile ai livelli a cui siamo abituati, Ora dobbiamo pensare subito alla partita di domenica: sarà una sfida difficile, ma dovremo subito rialzarci. È tutto il gruppo che sta vivendo questo momento, non sono solo io: tutti dobbiamo continuare a lavorare. Siamo un gruppo forte: ora siamo un po' tristi perche siamo usciti dalla Champions, ma non dobbiamo dimenticarci che abbiamo ancora il campionato, in cui stiamo facendo bene".

«DISTRATTI? NO» - Marek Hamsik, invece, indica nella prima partita del girone quella decisiva per la mancata qualificazione: "Il risultato del City? Non ci ha distratto. Semplicemente noi dovevamo fare di più. Siamo dispiaciuti per non aver vinto: ci è mancata velocità e un po' più di movimento senza palla in avanti. Dove abbiamo mancato questa qualificazione? Inutile negare che la prima partita è quella che ci ha complicato maggiormente il percorso. Ora dobbiamo mettere la testa subito sul campionato, ma siamo una squadra che scende in campo ogni volta per vincere, quindi anche in Europa League cercheremo di andare più lontano possibile".

 

Articoli correlati

Commenti