Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Juventus, Chiellini: «Tutti insieme per fermare Cristiano Ronaldo»

Juventus, Chiellini: «Tutti insieme per fermare Cristiano Ronaldo»
© AFPS

In conferenza stampa il difensore ha parlato del duello contro il portoghese e in generale della sfida contro il Real Madrid: «Ci giocheremo la qualificazione in due gare e rispetto a Cardiff questa sarà una grande differenza»

Sullo stesso argomento

dal nostro inviato Andrea Ramazzotti

lunedì 2 aprile 2018 19:52

TORINO - Giorgio Chiellini è carico e pronto per il match contro il Real Madrid.

Chiellini, la Juve vuole vendicarsi?
«Vendetta no perché in tanti anni che giochiamo abbiamo ricordi positivi o negativi contro le squadre più forti. Se vuoi arrivare in fondo alla Champions Barcellona, Real o Bayern le devi trovare sempre. C’è il ricordo negativo di Cardiff, ma vogliamo fare una bella partita contro una delle squadre più forti al mondo».

La gara contro il Milan è stata quella giusta per prepararvi al match con il Real?
«E’ stata importante per il campionato perché quello era un ostacolo importante da superare, un match pieno di difficoltò, mentre la partita contro il Real Madrid esula dal campionato. Le energie per giocare una partita come questa si trovano sempre e domani sera si respirerà un’atmosfera incredibile. Tutto vorranno giocare un match così e il mister avrà solo l’imbarazzo della scelta».

Per la Juventus è meglio non essere favorita?
«Penso che tutti noi abbiamo grande rispetto per i giocatori del Real, ma questo non vuol dire che non possiamo batterli. Sergio Ramos è il miglior difensore del mondo, ma questo non lo dico solo io. Idem che Cristiano Ronaldo è il miglior 9 del mondo e ha ragione Buffon. Quando affronti questi campioni è bello provare a batterli. Vogliamo fare due grandi partite qui a Torino e a Madrid mercoledì». 

Cristiano Ronaldo ha segnato 7 gol nelle 5 partite contro di voi. Ha imparato come non farlo segnare?
«Non so se è l’avversario che ci ha messo più in difficoltà degli ultimi 10 anni perché lui ha segnato tanto a tutti. Cercheremo di contenerlo, ma il Real Madrid non è solo lui. Pensare di poterlo annullare sarebbe presuntuoso per un singolo; con un lavoro collettivo bisogna cercare di concedere poco al Real, ma poi il passaggio del turno si gioca anche sugli episodi e sulla fortuna. Quella che non avevamo avuto a Torino contro il Tottenham e che invece ci ha dato una mano a Wembley».

Rispetto al giugno scorso quali differenze ci saranno?
«Si giocherà su due partite e rispetto alla finale di Cardiff questa è una grande differenza. Come giocatori siamo più o meno gli stessi e le squadre non sono cambiate tanto. Dovremo cercare di volere la vittoria a tutti i costi senza snaturare le nostre qualità. Se giocheremo una partita ottima avremo buone possibilità di passare. Il pubblico dovrà darci una mano, ma non sbilanciarci perché il Real a volte sembra dormire, ma poi ti sa far male in qualsiasi momento».

Articoli correlati

Commenti