Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Madrid, l'Inter e quel precedente: ecco perché la Juve potrebbe vincere la Champions League
Champions League
0

Madrid, l'Inter e quel precedente: ecco perché la Juve potrebbe vincere la Champions League

Real e Atletico fuori dai quarti, l'ultima volta fu la finale di Madrid del 2010 in cui trionfò un'italiana. Un segno propiziatorio che stuzzica i tifosi bianconeri

ROMA - Una Champions ricca di sorprese e, mentre si aspettano i sorteggi per i turni dei quarti di finale, c'è chi inizia a trarre qualche curiosa conclusione. Iniziamo dalle squadre classificate: ci sono una spagnola, un'olandese, una portoghese e una Vecchia Signora italiana, tutte contro quattro inglesi. Fino a qua, niente di sorprendente. Ma una grande notizia c'è: la finale si gioca a Madrid dove, né RealAtletico saranno presenti tra le otto migliori squadre d'Europa per la prima volta dal 2010. Un dato interessante. Per chi? Per la Juventus. Curiosamente, quando come quest'anno la finalissima si giocò proprio nella capitale spagnola, vinse un'italiana: l'Inter di Mourinho. Qualcosa di diverso c'è: cambia lo scenario di gioco che a giugno sarà il Wanda Metropolitano a dispetto del Santiago Bernabeu che si colorò di nerazzurro il 22 maggio 2010. Ma, in generale, il segnale può essere accolto come propiziatorio. Era dal 2010 che almeno una delle due squadre di Madrid raggiungeva i quarti di finale di Champions, tutte edizioni in cui l'atto finale si è giocato lontano dalla Spagna. Quest'anno è andata così: il Real eliminato a sorpresa dall'Ajax e l'Atletico travolto dalla rimonta della Juventus. La finale sarà di dominio d'Oltremanica e, se in quell'anno fu Zanetti a sollevare la coppa ed essere scaramantici aiuta, quest'anno potrebbe essere il turno di un altro italiano. Chissà... 

Clamoroso: Ronaldo rischia la squalifica in Champions

Messi elogia Ronaldo: «Impressionante»

Vedi tutte le news di Champions League

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti