Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Coppa Italia Genoa-Entella 9-10 dcr. Boscaglia vola agli ottavi con la Roma
© LAPRESSE
Coppa Italia
0

Coppa Italia Genoa-Entella 9-10 dcr. Boscaglia vola agli ottavi con la Roma

Il derby ligure si dal dischetto. Nei tempi regolamentari doppiette per Piatek e Icardi

GENOVA - Ci sono voluti i calci di rigore (a oltranza) per decidere il derby ligure di Coppa Italia tra Genoa e Virtus Entella a favore dei rossoblù. Ma la gara è stata complessivamente caratterizzata dai tiri dal dischetto, visto che il Genoa ne ha battuti tre tra tempi regolamentari e supplementari, i primi due trasformati da Piatek, l'ultimo, nell'extra time, da Lapadula (che sbaglierà quello decisivo nella lotteria finale). L'Entella, però era passata, nei 90', per ben due volte in vantaggio, con Icardi, entrambe le volte il centravanti polacco aveva pareggiato dal dischetto. Poi ai supplementari, dopo il vantaggio di Lapadula, il pari di Adorjan all'ultimo respiro. Anche i rigori sono infiniti: si va ad oltranza dove decide l'errore di Lapadula: 9-10 per l'Entella, che vola agli ottavi dove affronterà la Roma. L'ultimo precedente in gare ufficiali tra Genoa ed Entella (le due squadre si sono invece affrontate spesso in amichevole) risale al 1971, quando il Grifone si impose 1-0 con gol di Turone.

LA PARTITA - Il primo acuto della gara al 6' si ha con Pereira che, dopo un rapido scambio con Medeiros, impegna Paroni con un mancino che il portiere dell'Entella riesce a intercettare. Ancora Genoa all'11': dopo il tocco smarcante di Zukanovic in area, Lapadula calcia di prima intenzione a tu per tu con Paroni, ma il numero 1 biancoceleste è miracoloso a salvare il risultato. Paradossalmente è l'Entella ad andare in vantaggio al Ferraris, con il primo tiro in porta effettuato: Petrovic fa tutto da solo e dalla linea di fondo mette il pallone all'indietro in area di rigore per Simone Icardi che con un destro a giro sul secondo palo trafigge Marchetti. Piatek non ci sta e prova dopo pochi minuti a pareggiare per il Grifone: il bomber polacco ruba palla a centrocampo e dal limite dell'area impegna seriamente Paroni con un destro a giro, vanificato dallo stato di grazia dell'estremo difensore ospite. La gara torna in parità poco dopo: Ardizzone trattiene in area Piatek, è calcio di rigore. Dal dischetto è lo stesso Piatek a trasformare, 1-1 quando sul cronometro scocca il 27'. Dopo il pari il Genoa va a caccia del sorpasso: di poco a lato, al 33' il tentativo di Medeiros al termine di un contropiede; parata da Paroni la conclusione di Romulo al 35'. Qualche protesta, al 38' per una caduta in area di Lapadula, l'arbitro Marini lascia correre. 

SECONDO TEMPO - Nella ripresa, dopo un paio di incursioni di Piatek e Lapadula, al 12' a provarci è Piatek, con un colpo di testa che termina sopra la traversa. Il Genoa, che inserisce anche Pandev, prova ad accelerare: al 16' Lapadula, servito in azione di rimessa, conclude di sinistro ma trova Paroni. Un minuto dopo è proprio il neoentrato Pandev (servito da Bessa) conclude di poco a lato. Il Genoa preme ma colleziona solo numerosi calci d'angolo: l'Entella così si infila in velocità, Mota Carvalho dalla sinistra dell'area serve Icardi che dalla parte opposta insacca la propria doppietta personale riportando avanti i suoi (38'). Reazione immediata del Genoa, con Lapadula che in area cerca l'angolino, ma Paroni si allunga alla propria sinistra con uno splendido intervento e spedisce la palla in calcio d'angolo a fil di palo. Ma subito dopo Mota Carvalho commette un fallo ingenuo su Biraschi in area, calcio di rigore trasformato da Piatek, 2-2, al 41'. Nel recupero, due tentativi genoani, entrambi sugli sviluppi di corner: il primo di Lisandro Lopez (centrale e facile per Paroni), il secondo di Piatek, alto. 

SUPPLEMENTARI - Al pronti via dell'extra time subito buona occasione per Piatek su cross di Veloso: decentrato, stop e tiro e palla sulla traversa. Ma dall'altra parte anche l'Entella sfiora la marcatura: solo il colpo di reni di Marchetti, al 10', evita che la conclusione di Paolucci (complice una deviazione di Zukanovic) si insacchi al "sette". Nel secondo supplementare, Lapadula è il primo a provarci, con un'avvitamento di testa che trova Paroni pronto. Arriva però il terzo calcio di rigore dell'incontro: servito da Bessa, Pandev nasconde il pallone a Baroni che lo mette a terra in area: dal dischetto stavolta si presenta Lapadula, che firma il primo sorpasso genoano. Ma l'Entella c'è e poco dopo Mota Carvalho sfiora il raddoppio: decisivo il riflesso di Marchetti. Nel finale, dapprima un palo colpito da Piatek, poi l'Entella trova il pareggio all'ultimo respiro, con Adorjan in tuffo di testa su assist di Icardi: si va ai calci di rigore. Nei primi dieci, sbagliano Bessa per il Genoa e Baroni per l'Entella, si va ad oltranza, dove è Lapadula a farsi parare il rigore decisivo da Paroni: l'Entella va agli ottavi.

TUTTO SULLA COPPA ITALIA

Vedi tutte le news di Coppa Italia

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti