Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Roma, Juan Jesus carica: «Vogliamo vincere la Coppa Italia»
© LAPRESSE
Coppa Italia
0

Roma, Juan Jesus carica: «Vogliamo vincere la Coppa Italia»

Intervista al brasiliano per il match program che presenta l'ottavo di finale contro l'Entella. «Dobbiamo aiutare la squadra a crescere ed arrivare sempre più in alto»

ROMA - «La Coppa Italia è un trofeo importante, che la Roma non vince da tanti anni. E' il momento di riprovarci». Juan Jesus, in un'intervista sul match program che presenta la sfida di lunedì 14 gennaio contro l'Entella, carica i giallorossi. «Dobbiamo arrivare in fondo, l'anno scorso siamo usciti troppo presto contro il Torino. Troveremo una squadra di Serie C, che va rispettata perché si gioca sempre undici contro undici, e chi è più concentrato vincerà».

ARRIVARE IN ALTO - I liguri, avversari della Roma negli ottavi di finale di Coppa Italia, hanno eliminato il Genoa un risultato che impone ai giallorossi di non sottovalutare l'avversario, nonostante l'approccio ironico alla sfida di domani con un tweet dedicato a Totti . «Dobbiamo rispettare l'avversario, ma tenendo conto che siamo la Roma e fare il nostro dovere, che è vincere e passare il turno» ha aggiunto il difensore brasiliano che guarda già molto più avanti della prossima sfida. Vincere la Coppa Italia, dice, «sarebbe importante per noi e per la società. Dobbiamo aiutare la Roma a crescere ed arrivare sempre più in alto. I conti si fanno sempre a fine stagione, sara' una bellissima sfida ma ci sono ancora tante partite e vogliamo andare avanti in tutte le competizioni».

PEROTTI IMPORTANTE - La Roma, che in questa stagione non ha mai vinto dopo le soste, ha chiuso in positivo il 2018: «Sicuramente abbiamo finito molto bene l'anno - prosegue Jesus -  con sei punti in due partite difficili, abbiamo fatto il nostro dovere, era importante fare punti per la classifica». L'obiettivo della Roma è anche quello di riavvicinare la zona Champions, che dista solo due punti: per questo la prossima sfida di Serie A contro il Torino diventa un crocevia cruciale per il futuro della stagione. «Siamo tante squadre in pochi punti - commenta il difensore - non possiamo perdere terreno perche' anche quelli dietro sono vicinissimi. Con il Torino sarà uno scontro diretto perché sono a pochi punti da noi e così potremmo allungare e avvicinarci a quelli che sono nelle prime posizioni in classifica» ha spiegato.  Importanti, infine,  sottolinea il difensore, irecuperi di Dzeko, El Shaarawy, Pellegrini e Perotti, «un giocatore di qualità, che salta l'uomo. Un calciatore che se sta bene è uno dei migliori esterni della Serie A. A noi servono tutti a disposizione». Perché il 2019, promette, «sarà un anno nel quale riporteremo la Roma dove è sempre stato il suo posto, più in alto possibile».

Vedi tutte le news di Coppa Italia

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti