Dilettanti Lazio

Vedi Tutte
Dilettanti Lazio

Setteville, Carletti: «La pausa ci sarà utile»

Setteville, Carletti: «La pausa ci sarà utile»

Il responsabile tecnico: «Ci consentirà di lavorare senza la pressione della partita. Questo ci aiuterà a migliorare»

 

lunedì 12 dicembre 2016 17:38

SETTEVILLE DI GUIDONIA - I risultati di questo fine settimana non hanno rispecchiato affatto le prestazioni delle squadre del Setteville in campo fra sabato e domenica. Non tutte le compagini, infatti, sono state ripagate dall'esito positivo di gare in cui, tutti i gruppi, hanno tirato fuori qualità e agonismo. L'unica vittoria l'hanno messa a segno i ragazzi della prima squadra che hanno battuto in rimonta l'Estense Tivoli, dando continuità alla performance della scorsa settimana contro il Futbolclub e andando, per questo, ad occupare quella quinta posizione in classifica che può solo lasciar ben sperare. Il punto strappato dalla Juniores nella gara contro il Tivoli 1919 primo in classifica, invece, vale molto di più di un semplice pareggio. Complice il match fra le mura amiche del Cardinal Dell'Acqua, i classe '99 tirano fuori cuore e grinta, sufficienti a raggiungere il meritato uno a uno.

DILETTANTI LAZIO

CARLETTI - "Una squadra allestita a pochi giorni dall'inizio del campionato - commenta Carletti - e che oggi può vantare un organico completo e in continua crescita. Un gruppo che ci sta dando più di quanto avremmo sperato." Un inciso fatto per la Juniores che non esclude nessuna delle squadre del Setteville, dalle quali ci si aspetta un girone di ritorno all'insegna della continuità. "Approfitteremo della pausa natalizia - prosegue il responsabile tecnico di via Carunchio - per lavorare senza la pressione della partita. Questo ci aiuterà a migliorare."

I RISULTATI - Intanto ad andare in archivio in questo penultimo fine settimana d'autunno, sono altri risultati sfavorevoli. Le due sconfitte degli Allievi, quella dei Giovanissimi e il pareggio dei 2003. I 2000 cadono inaspettatamente in casa del Kolbe Ponte Mammolo dove, a fare la differenza, è stato il classico episodio capace di cambiare volto a gare fino a quel momento dominate, analogamente a quanto avvenuto ad Albalonga dove, contro la prima della classe, la squadra di D'Ulisse ha combattuto ad armi pari, regalandoci, insieme agli avversari, uno spettacolo calcistico di alto livello, che ha consentito ai 2001 Regionali di uscire dal campo a testa alta. Purtroppo non si può dire lo stesso dei 2002. I Giovanissimi hanno subìto una brutta battuta d'arresto contro un Atletico Vescovio sulla carta abbordabile, che invece si è rivelato uno scoglio insormontabile. I Giovanissimi Fascia B, reduci da un pari e una sconfitta, erano chiamati al successo. Lo zero a zero conseguito sul campo dell'Alessandrino però, non lascia spazio a recriminazioni. Il portiere avversario è stato il vero protagonista di un match in cui era scritto, la palla non dovesse entrare, così come spesso accade nel gioco del calcio. Un finale a reti inviolate che non inficia affatto la buona gara dei più piccoli in maglia gialloblu.

Articoli correlati

Commenti