Dilettanti Lazio

Vedi Tutte
Dilettanti Lazio

Albalonga, Chiappara: «Arzachena, pari giusto»

Albalonga, Chiappara: «Arzachena, pari giusto»

Albalonga, Chiappara: «Onestamente nel primo tempo avrebbero meritato di andare in vantaggio, poi nella ripresa siamo cresciuti»

 

lunedì 19 dicembre 2016 16:59

ALBANO LAZIALE – L’Albalonga chiude la prima parte di stagione con il pareggio interno contro l’Arzachena. Una gara in cui tra gli azzurri hanno debuttato i nuovi arrivi Baldinelli, Gurma (l’attaccante albanese proveniente dal Monterosi) e Vaccaro (subentrato solo nel finale). «Il giudizio sui nuovi? Tutti devono ancora arrivare a una condizione fisica importante visto che, per una serie di motivi, vengono da delle settimane con pochi allenamenti – dice mister Roberto Chiappara -. Comunque possono darci il loro contributo: la società ha optato per queste entrate, sopperendo così alle uscite che ci sono state a dicembre». Tornando all’analisi del match coi sardi, l’allenatore dell’Albalonga è abbastanza chiaro sull’andamento nel match. «Nel primo tempo abbiamo sofferto l’intraprendenza dell’Arzachena, avversario in salute e molto forte dal punto di vista fisico. Onestamente nel primo tempo avrebbero meritato di andare in vantaggio (anche due legni colpiti dagli ospiti, ndr), poi nella ripresa siamo cresciuti e abbiamo creato delle buone occasioni anche noi. Alla fine credo che il pareggio sia un risultato giusto». Chiappara ha dovuto nuovamente rinunciare a Cruz, schierato solo nella parte finale. «Purtroppo Wilson si porta dietro alcuni problemi fisici da almeno un mese e a Rieti ha subito una ricaduta. Dunque lo abbiamo rischiato e già è stato importante che abbia chiuso la partita senza problemi, ma speriamo di riaverlo al meglio nel nuovo anno. Comunque sono contento di come si è mosso davanti Gurma: ha avuto un buon impatto e poteva anche far gol con un pizzico di fortuna in più».

DILETTANTI LAZIO

BILANCIO - L’Albalonga ha chiuso il 2016 al sesto posto in classifica, a meno sei dalla vetta occupata dal Rieti. «La nostra prima parte di stagione è stata positiva – spiega Chiappara -, poi chiaramente tutto è migliorabile. Sono certo che faremo un girone di ritorno ancora migliore, ma va considerato anche quello che la squadra ha espresso, costruendo una sua identità chiara nel corso della prima parte e guadagnando anche l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia».

Articoli correlati

Commenti