Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato, Schick alla Roma: sì. Ljajic va al Celta Vigo

Calciomercato, Schick alla Roma: sì. Ljajic va al Celta Vigo

Il serbo porterà 10 milioni buoni per sistemare la difesa. Sanabria vicino al Betis Siviglia: si lavora all’operazione

Sullo stesso argomento

di Roberto Maida

giovedì 7 luglio 2016 08:58

ROMA - La Roma sta per completare un’operazione capolavoro: Adem Ljajic al Celta Vigo per 10 milioni. Il giocatore, secondo quanto spiega il quotidiano Marca, è già arrivato in Spagna per le visite mediche e per trovare l’accordo con la sua nuova squadra, che lo ha scelto per sostituire Nolito passato al Manchester City. Il capolavoro consiste nella valutazione: Ljajic sarebbe andato a scadenza nel 2017 e, dopo tre anni sotto la giurisdizione della Roma, garantirà una gustosa plusvalenza.[...]

VIDEO: LJAJIC? VOLA IN SPAGNA



PESETAS - Arrivano i soldi, dunque. Subito Ljajic e Falque, presto anche Sanabria che è vicino al Betis Siviglia: servirà ancora un po’ di tempo per perfezionare la transazione, perché una percentuale del ricavo spetta al Barcellona e perché la Roma vuole inserire nel contratto una clausola per la cosiddetta "recompra". In totale Sanabria sarà valutato circa 12 milioni, 2 in più di quanti ne aveva offerti il Tottenham.

«LJAJIC AL CELTA VIGO»

IL BABY - Intanto sembra finalmenre in dirittura d’arrivo l’acquisto di Patrik Schick, attaccante ceco dello Sparta Praga. In patria è considerato il centravanti del futuro tanto che in molti sono rimasti sorpresi per la mancata convocazione per l’Europeo, dopo il fragoroso debutto in amichevole (un gol e un assist in 20 minuti giocati contro Malta). «Andrà alla Roma, anche se lo Sparta Praga deve abbassare le pretese visto che il contratto del ragazzo scade tra un anno» spiega l’avvocato Dario Canovi, che rappresenta Schick in Italia.

 I cechi chiedono 4 milioni, la Roma conta di chiudere a 3. La Sampdoria, nonostante due viaggi a Praga, sembra essere ormai fuori dai giochi. Ma non è escluso che Sabatini acquisti il giocatore per poi prestarlo al presidente Ferrero, come ieri è ufficialmente accaduto con Leandro Castan.

Leggi l'articolo completo sul CorrieredelloSport-Stadio in Edicola

Articoli correlati

Commenti