Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Europa League

Vedi Tutte
Europa League

Europa League, Milan-Aek Atene 0-0: pari deludente, San Siro fischia

Europa League, Milan-Aek Atene 0-0: pari deludente, San Siro fischia
© ANSA

Nella terza giornata della fase a gironi, la squadra di Montella frena contro i greci. Insuperabile il portiere Anestis, Milan sempre al comando del girone con 7 punti

Sullo stesso argomento

di Valerio Albensi

giovedì 19 ottobre 2017 23:00

MILANO - Neanche l'aria europea aiuta il Milan a rigenerarsi. A San Siro contro l'Aek Atene, nella terza giornata della fase a gironi dell'Europa League, arriva uno 0-0 accolto dal pubblico di casa tra i fischi (anche per Bonucci): la squadra di Montella butta via un tempo, il primo, e nella ripresa sbatte contro un muro, il portiere dei greci, Anestis. Dopo sei vittorie in coppa, il Milan rallenta e non riesce a dimenticare il derby perso. Almeno il primo posto nel girone resta milanista, una magra consolazione: l'Aek è secondo a cinque punti, due in meno di Bonucci e compagni, poi seguono Rijeka a tre e Austria Vienna a uno. L'allenatore, viste anche le parole del ds Mirabelli prima del match («Ognuno di noi ha un tempo») resta sotto osservazione.

PARTENZA LENTA - Il Milan è una squadra che attraversa un momento delicato, quello che si vede in campo lo testimonia. Anche contro i greci, soprattutto nelle fasi iniziali della gara, mancano idee di gioco. Dopo venti minuti di nulla, la squadra di Montella prova ad aumentare la pressione con un paio di cross che la difesa greca gestisce con qualche affanno. Si vede un tiro dalla distanza di Locatelli e poco altro. Il Milan rischia addirittura di andare sotto al 30': Musacchio controlla male un pallone in area, ne approfitta André Simoes che da posizione defilata sfiora il gol con un sinistro che attraversa la linea di porta. Davanti l'Aek può schierare due vecchie conoscenze della nostra Serie A: Marko Livaja, croato con un passato nell'Inter, e Lazaros, ex di Bologna, Verona e Sampdoria. Prima del riposo arriva anche il tanto atteso tiro in porta milanista: è di Cutrone che, servito in profondità, calcia forte di destro; il suo diagonale finisce tra le braccia di Anestis. Ancora Milan nel recupero: prima una doppia conclusione murata dai difensori dell'Aek, poi un gran destro di Locatelli fuori di poco. 

ANESTIS PARA TUTTO - L'intervallo fa bene al Milan che nella ripresa è più deciso e convinto. André Silva sfiora subito il vantaggio di testa su un corner, la palla finisce di poco sopra la traversa. Al 57', ancora pericoloso l'attaccante portoghese, che non riesce ad approfittare di una respinta di Anestis su un tiro potente di Calhanoglu. Montella inserisce Kalinic per André Silva cinque minuti dopo e l'attaccante croato, al rientro dopo l'infortunio, lo ripaga con un assist per Cutrone: il giovane attaccante ha la palla dell'1-0, ma Anestis in uscita salva l'Aek. Il portiere greco è insuperabile e si ripete, ancora una volta in uscita bassa, stavolta su Suso all'80'. Passano i minuti, il Milan non riesce a sbloccare il risultato e trema quando Donnarumma respinge con qualche affanno una punizione potente di Bakasetas. L'ultima emozione è un colpo di testa di Bonucci respinto ancora una volta dal portiere dell'Aek. Finisce 0-0: fischi a San Siro.

EUROPA LEAGUE, MILAN-AEK ATENE 0-0: TABELLINO E STATISTICHE

Articoli correlati

Commenti