Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Europa League Atalanta, Gasperini: «La qualificazione è fondamentale»
© ANSA
Europa League
0

Europa League Atalanta, Gasperini: «La qualificazione è fondamentale»

Il tecnico «Partita da dentro o fuori, ma giocheremo senza frenesia»

COPENAGHEN - Vigilia europea per l'Atalanta, prima del ritorno dei playoff di Europa League contro il Copenaghen. Queste le parole del tecnico Gasperini: «Quella di domani sera è una partita decisiva, senza appello. E' indubbio che bisogna giocare da una parte come sempre abbiamo fatto, con gli stessi concetti e la stessa personalità, pur essendo una partita decisiva dove ti può prendere la frenesia se non raggiungi il risultato. Non dobbiamo snaturarci». E più grande il rammarico per non aver segnato all'andata o per essersi fatti raggiungere dalla Roma lunedì scorso? «Mi hanno dato soddisfazione entrambe le partite. Sono stati più i lati positivi, sia per la partita di andata dove non ci ha premiato il risultato, sia la partita con la Roma. Contro squadre così importanti bisogna sfruttarle al massimo e sbagliare poco. Globalmente abbiamo fatto una bella partita. La mia è una squadra consolidata sul gruppo dell'anno scorso, ma gli undici giocatori nuovi stanno cercando di amalgamarsi alla rosa. Sono molto fiducioso».

FATICA - Alcuni giocatori sembravano in difficoltà nel finale della partita contro la Roma, soprattutto Pasalic e Zapata: «Questo perchè è stata una partita tirata e combattuta fino alla fine. Sia Pasalic che Zapata sono arrivati un pò dopo, ma le partite come queste li aiutano a recuperare prima. Tre giorni non sono tanti, quando abbiamo un giorno in più di riposo abbiamo più certezze, però abbiamo giocato tante volte dopo tre giorni e sarà così anche domenica in campionato». Su Cornelius, ex della partita: «Andreas è convocato e può giocare domani sera». Chi è la favorita per passare il turno? «Per andare fuori noi dobbiamo perdere, perchè con un pareggio bene che vada si va ai rigori o ai supplementari. Noi dobbiamo vincere e fare gol, non ci siamo riusciti all'andata e lo vogliamo fare domani. E' una qualificazione che si giocherà in novanta minuti, vedremo cosa succederà». Si parla di favola Atalanta, le piace la definizione? «All'inizio fa piacere, ma io spero che più che una favola questa Atalanta possa diventare un romanzo».

DE ROON - Così il centrocampista olandese sulla partita con la Roma: «La Roma ha giocato un secondo tempo diverso. Sono entrato ed eravamo un pò disorganizzati. Peccato. Per 15-20 minuti abbiamo subito tanto, ma dopo siamo stati bravi a fare il nostro gioco. Speravo di dare più equilibrio e fiducia ai compagni, ma non è facile quando entri dopo. Speriamo di fare meglio la prossima volta». Cosa vi ha insegnato la partita di andata? «Abbiamo giocato abbastanza bene nonostante le condizioni del campo, che era pieno di buche. Abbiamo creato tante occasioni ma ci è mancata la cattiveria davanti alla porta. Abbiamo fiducia, abbiamo solo un obbiettivo solo, andare ai gironi. Loro in casa sono forti, tanti tifosi allo stadio e hanno giocato molto in Champions e vincono quasi sempre il campionato. Noi dobbiamo trovare il gol, ne facciamo tanti e abbiamo fiducia di riuscirci anche domani».

Vedi tutte le news di Europa League

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti