Lega Pro

Vedi Tutte
Lega Pro

Lega Pro Taranto ko in casa la Virtus Francavilla vince 2-3

Lega Pro Taranto ko in casa la Virtus Francavilla vince 2-3
© LaPresse

La squadra di Calabro espugna lo Iacovone con le reti di Nzola, Prezioso e Idda. Nel finale i padroni di casa colpiscono un palo

Sullo stesso argomento

 

lunedì 14 novembre 2016 22:04

TARANTO - La Virtus Francavilla espugna l'Erasmo Iacovone nel posticipo della tredicesima giornata del Girone C di Lega Pro. Il primo tempo era terminato con il punteggio di 1-1, in virtù delle reti di Nzola che portava in vantaggio gli ospiti e del pareggio, arrivato con l'autorete di Idda. Nella ripresa, le marcature di Prezioso e dello stesso Idda calavano il tris: il Taranto ci prova ma riesce solo ad accorciare le distanze dal dischetto, con Bollino: poi il palo dice no a Nigro. Con questi tre punti la squadra di mister Calabro si porta in classifica a quota 18 in settima posizione a -1 dal Monopoli. Per il Taranto, invece, i punti in classifica restano 11, vale a dire terzultima posizione, assieme alla Reggina. 

TUTTO SULLA LEGA PRO

PRIMO TEMPO - Nella prima frazione di gioco la Virtus Francavilla si rende dapprima  pericolosa con De Angelis all'11, poi (dopo la replica tarantina di Paolucci), passa in vantaggio al 16' con Nzola che ruba palla e si invola verso Maurantonio per poi batterlo con un diagonale: 0-1. Pareggio immediato del Taranto che al 21' fa 1-1 grazie all'autorete di Idda che, nel tentativo di liberare l'area dal cross di Bollino, infila la propria porta. 

LEGA PRO GIRONE C

SECONDO TEMPO - Nella ripresa, subito Virtus Francavilla al 3' Alessandro mette dentro, la difesa rinvia ma Prezioso tocca la palla spedendola in gol: 1-2. Gli ospiti sfiorano poco dopo il tris con Abruzzese, sul quale però è pronta la replica di Maurantonio. La terza marcatura arriva comunque al 17': a siglarla è Idda che si fa perdonare l'autorete con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Al 27' però il Taranto riapre: Prezioso commette fallo in area su Bollino, calcio di rigore trasofmato dallo stesso Bollino, 2-3. Nel finale ci prova anche Nigro sugli sviluppi di un calcio d'angolo, ma la sua mezza rovesciata impatta sul palo. 

Articoli correlati

Commenti