Mondiali 2018

Vedi Tutte
Mondiali 2018

Roma, Nainggolan: «Fumo e non me ne vergogno»

Roma, Nainggolan: «Fumo e non me ne vergogno»

Il centrocampista dal ritiro del Belgio: «So che dovrei dare il buon esempio, ma non l'ho mai nascosto»

Sullo stesso argomento

 

lunedì 20 marzo 2017 21:04

ANVERSA (Belgio) - Frasi anti Juve a parte, ciò che spiccava nell'ormai famoso video di Radja Nainggolan all'esterno di Trigoria era quella sigaretta accesa e aspirata con gusto. Il centrocampista della Roma, però, non se ne pente e lo ha ribadito dal ritiro della nazionale belga ad Anversa: "Fumo e non me ne vergogno. Non l'ho mai nascosto - dice il centrocampista della Roma - So che dovrei dare il buon esempio, ho dei figli, ma credo di svolgere bene il mio lavoro di calciatore ed è questo quello che importa". 

Mondiali 2018

LA CONVOCAZIONE - Il Ninja è tornato a far parte dei "Diavoli Rossi" dopo la mancata chiamata da parte del ct Martinez nelle prime convocazioni post Europeo. "Ci sono rimasto male, io dico sempre ciò che penso senza mezzi termini. Credo che il ct abbiamo avuto le sue ragioni per non convocarmi, ma ora sono qui e guardo avanti" conclude Nainggolan.

Articoli correlati

Commenti