MONDIALI 2018

Mondiali 2018

Vedi Tutte
Mondiali 2018

Qualificazioni Mondiali 2018: Belgio pari con la Grecia. Vincono Portogallo e Francia. Crollo Olanda

Qualificazioni Mondiali 2018: Belgio pari con la Grecia. Vincono Portogallo e Francia. Crollo Olanda
© REUTERS

Lukaku strappa nel finale l'1-1. La doppietta di Delev inguaia Blind. Doppiette anche per Cristiano Ronaldo e Giroud

Sullo stesso argomento

 

sabato 25 marzo 2017 19:32

ROMA - Si fa sempre più complicata la situazione dell'Olanda in vista dei prossimi Mondiali: gli Orange, che martedì affronteranno l'Italia in amichevole, sono infatti stati clamorosamente sconfitti dalla Bulgaria per 2-0, e al momento si trovano al 4° posto nel Gruppo B a 5 punti dalla Francia prima, col fantasma di un'altra esclusione dopo quella dagli Europei 2016 che si fa sempre più preoccupante. Decisiva la doppietta nei primi 20' di Spas Delev, che sul primo gol sfrutta un pasticcio difensivo di De Ligt e del portiere Zoet e sul secondo invece segna con un bel tiro dal limite. Inutili gli ingressi nel secondo tempo di Sneijder, Hoedt e De Jong.

"Solo" 3-1 per la Francia in casa del Lussemburgo, coi transalpini che hanno concesso anche 3' di speranza ai piccoli "vicini di casa": dopo l'1-0 firmato da Giroud al 28' infatti il Lussemburgo al 34' trova il pareggio con Joachim su rigore (provocato proprio dall'attaccante dell'Arsenal), per poi trovare nuovamente il vantaggio già al 37', con un penalty realizzato da Griezmann. A chiudere i giochi ci pensa poi al 77' Giroud, che realizza così la doppietta personale. Da segnalare inoltre l'esordio con la nazionale maggiore francese del gioiellino del Monaco Kylian Mbappé.

Tutto facile invece per il Portogallo, che vince 3-0 in casa contro l'Ungheria grazie ad una doppietta del solito Cristiano Ronaldo. Dopo l'inizio equilibrato, la partita si mette in discesa per i lusitani grazie ai dai due gol in quattro minuti tra il 32' e il 36': ad aprire le marcature è André Silva, che non deve fare altro che appoggiare in rete un assist di Guerreiro, mentre il raddoppio è appannaggio di Cristiano Ronaldo su assist di tacco dello stesso attaccante del Porto. Il definitivo 3-0 lo firma ancora una volta CR7, con una punizione precisa sul secondo palo.

Pari in extremis per il Belgio contro la Grecia, coi Diavoli Rossi che evitano all'89' il sorpasso degli ellenici in classifica.

Al vantaggio firmato da Mitroglou al 46' risponde infatti nel finale Lukaku, riuscendo a concretizzare proprio all'ultimo una pressione portata avanti per gran parte del secondo tempo e in modo particolare a partire dall'espulsione di Tachtsidis al 65'. Nel recupero il Belgio prova anche a strappare la vittoria, ma la partita finisce sulla rissa che vale il cartellino rosso anche a Tzavellas.

RISULTATI E CLASSIFICHE

PARTITE DELLE 18 - Tutto facile per la Bosnia Erzegovina, che nonostante l'assenza per squalifica di Edin Dzeko riesce a imporsi facilmente su Gibilterra per 5-0. Decisivo Ibisevic, che dopo appena 4' minuti sblocca il risultato con un diagonale su ottimo lancio di Pjanic. L'attaccante dell'Hertha Berlino firma poi anche il raddoppio con un colpo di testa sotto porta al 43', mentre nel secondo tempo la Bosnia dilaga con Vrsajevic, Visca e Bicakcic. La nazionale balcanica aggancia temporaneamente la Grecia al secondo posto del Gruppo H, a 2 punti dal Belgio primo. Vittoria larga anche per la Svezia, trascinata contro la Bielorussia dalla doppietta di Emil Forsberg. Il fantasista del Red Bull Lipsia sblocca al 19' su rigore e raddoppia al 49', anche se in occasione del 2-0 risulta decisiva la papera del portiere avversario. Al 57' arriva poi il  3-0, firmato da Berg di testa, mentre al 77' Thelin cala il poker a pochi minuti dall'ingresso in campo. Più difficoltà del previsto invece per la Svizzera in casa contro la Lettonia: gli elvetici si sono infatti imposti 1-0 trovando il gol decisivo solo al 66' grazie a Drmic, entrato appena due minuti prima al posto di Gelson Fernandes. Pareggi a reti inviolate invece tra Andorra Isole Faroe e tra Cipro ed Estonia.

TUTTO SULLE QUALIFICAZiONI AI MONDIALI 2018

Articoli correlati

Commenti